1125 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La passion Béatrice [Quarto comandamento] (1988)

Torna indietro

La passion Béatrice [Quarto comandamento] (1988)



Regia/Director: Bertrand Tavernier
Soggetto/Subject: Colo Tavernier O'Hagan
Sceneggiatura/Screenplay: Colo Tavernier O'Hagan
Interpreti/Actors: Bernard-Pierre Donnadieu (François), Julie Delpy (Béatrice), Nils Tavernier (Arnaud), Monique Chaumette (madre François), Robert Dhéry (Raoul), Monique Chaumette (madre François), Michele Gleizer (Hélène), Maxime Leroux (Richard), Jean-Claude Adelin (Bertrand Lemartin), Jean-Louis Grinfeld, Claude Duneton (curato), Isabelle Nanty, Jean-Luc Rivals (Jehan), Roseline Villaume (Marie), Maïté Maille, Albane Guilhe (reclusa), Marie Privat (Marguerite), Sébastian Konieczny (François bambino), Vincent Saint-Ouen (padre François), Tina Sportolaro (madre François)
Fotografia/Photography: Bruno de Keyser
Musica/Music: Ron Carter, Lily Boulanger
Costumi/Costume Design: Jacqueline Moreau
Scene/Scene Design: Guy-Claude François
Montaggio/Editing: Armand Psenny
Suono/Sound: Michel Desrois
Produzione/Production: Scena Film Production, Reteitalia, Agence Meditérranéenne de Location de Films, Marseille, Cléa Productions, Paris, Films de la Tour, Paris, Little Bear, Paris, T.F.1 Films Production, Paris
Distribuzione/Distribution: Medusa Distribuzione
censura: 83662 del 01-06-1988
Altri titoli: Mississipi Blues, Quarto comandamento, Die Passion Beatrice, Beatrice
Trama: Siamo nel Medioevo francese: Beatrice da quattro anni aspetta il ritorno di suo padre François de Cortemart e di suo fratello Arnaud, partiti per la guerra dei Cento Anni. I due sono fatti prigionieri dagli inglesi e Beatrice vende parte del patrimonio per pagare il loro riscatto. François de Cortemart torna al castello con un gruppo di ladri e assassini. Egli è diventato cattivo e brutale: è alla ricerca disperata di Dio e, nella sua dissolutezza, violenta la figlia che tanto ama e infierisce sul figlio Arnaud colpevole di essersi comportato da codardo in battaglia. Beatrice non perdona l'affronto e lo uccide.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information