1775 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Casa mia, casa mia... (1988)

Torna indietro

Casa mia, casa mia... (1988)



Regia/Director: Neri Parenti
Soggetto/Subject: Domenico Matteucci, Gaetano Audino [Dino Audino]
Sceneggiatura/Screenplay: Domenico Matteucci, Gaetano Audino [Dino Audino]
Interpreti/Actors: Paola Onofri (Marina De Santis, moglie Mario), Gianfranco Agus (Aldo Giannetti), Patrizia Loreti (moglie di Aldo), Athina Cenci (contessa Salviati), Renato Pozzetto (rag. Mario Bertoloni), Stefano Antonucci (Marini), Alessandra Acciai (Elvira), Antonio Allocca (banditore), Alberto Capone, Salvatore Chiosi, Cosetta Coceanis, Emilio Delle Piane, Larry Dolgin (cliente di Mario), Antonello Fassari (Di Pietro), Ole Jorgensen (camionista olandese), Antonio Juorio, Salem Abdel Mohamed Badr (uomo in dormitorio), Maurizio Mattioli (uomo che vive con Elvira), Camillo Milli (direttore di Mario), Sergio Stefanini, Sonia Viviani (Sandra), Greta Vaillant, Antonio Vezza
Fotografia/Photography: Cristiano Pogany
Musica/Music: Dario Baldan Bembo
Costumi/Costume Design: Vera Cozzolino
Scene/Scene Design: Luciano Spadoni
Montaggio/Editing: Sergio Montanari
Suono/Sound: Roberto Alberghini
Produzione/Production: Gruppo Bema, Reteitalia
Distribuzione/Distribution: Titanus Distribuzione
censura: 83419 del 10-03-1988
Trama: Mario svolge il suo lavoro di commesso a Milano, presso la gioielleria che ha negozi in tutto il mondo. Egli si fa trasferire a Roma, in un negozio ancora più grande e permuta la sua casa di Milano con uno stupendo appartamento liberty nella capitale. Ma l'affare d'oro si rivela meno prezioso del previsto. Infatti l'appartamento è in odore di sfratto e una sera Mario trova i sigilli sulla porta di casa. Comincia la sua ricerca di una nuova casa, ma cade sempre più in basso, finché non scopre che per saltare la barricata e passare da sfrattato a proprietario immobiliare bastano pochi cartelli colorati... di quelli con scritto sopra "Affittasi". Abbandonato il suo pignolo legalitarismo Mario si butta in una catena di simulazioni e imbrogli sempre più grandi e complicati e sembra che ormai sia disposto a tutto pur di far soldi. E invece non è vero...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information