1350 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

32 Dicembre (1988)

Torna indietro

32 Dicembre (1988)



Regia/Director: Luciano De Crescenzo
Soggetto/Subject: Luciano De Crescenzo
Sceneggiatura/Screenplay: Lidia Ravera, Luciano De Crescenzo
Interpreti/Actors: Silvia Annicchiarico, Silvio Ceccato (Socrate), Caterina Boratto (Carlotta Tricarico), Enzo Cannavale (Alfonso Caputo), Benito Artesi, Benedetto Casillo (Antistene), Renato Scarpa (Oscar Tricarico, il figlio), Renzo Rutigliano (commissario), Massimo Calatosti, Sergio Solli (Aristippo), Patrizia Loreti (Elda, la nuora), Franco Javarone (Peppe 'o criminale), Eduardo Criscuolo, Grazia Scuccimarra (Santippe), Vanessa Gravina (Mimma, la nipotina), Giuseppe Lanzetta (fabbricante di fuochi), Aldo De Martino, Gerardo Scala (Diogene), Massimo Serato (Ferruccio, il fidanzato), Antonio Allocca (merciaio), Tilde De Spirito, Roberta Orlandi (Mirto), Riccardo Cucciolla (Anselmi, lo spasimante), Marina Ruffo (cognata), Vincenza Del Soldato, Luciano De Crescenzo (psichiatra), Nuccia Fumo (Antonietta Bisogno, l'amica), Tommaso Bianco (fratello di Alfonso), Paola Gorini, Nunzia Fumo (Adelina Bisogno, altra amica), Luciano De Crescenzo (astronomo), Nicola Palumbo, Luciano De Crescenzo (confessore), Riccardo Pazzaglia (signore del bar), Vittorio Panetta, Serena Bennato (moglie), Marina Confalone (avvocato), Pia Velsi, orchestra Di Luca e i suoi Angeli
Fotografia/Photography: Danilo Desideri
Musica/Music: Tullio De Piscopo
Costumi/Costume Design: Tiziana Mancini
Scene/Scene Design: Carlo Leva
Suono/Sound: Mauro Dallimonti
Montaggio/Editing: Anna Napoli
Produzione/Production: Eidoscope, Reteitalia
Distribuzione/Distribution: Medusa Distribuzione
censura: 83288 del 23-01-1988
Altri titoli: Ypocrites, La gialla farfalla, I penultimi fuochi
Trama: Il film si divide in tre "esempi": Ypocrites, La gialla farfalla e I penultimi fuochi. Nel primo c'è in scena un pazzo che si crede Socrate, la cui moglie, Amalia, per accontentarlo, scrittura due attori in grado di recitare le parti di Antistene e Aristippo, i discepoli di Socrate. Nel secondo vediamo una sessantacinquenne, Carlotta Tricarico, che non si sente vecchia e vive come una ventenne, con tutti i relativi entusiasmi. La sua famiglia tenta di farla interdire, ma Carlotta riesce a sventare i loro propositi. Nel terzo episodio c'è un disoccupato, Alfonso Caputo, i cui figli vogliono festeggiare con le "botte" l'ultimo dell'anno. Purtroppo egli riesce a racimolare i soldi per le "botte" soltanto il 16 gennaio, data in cui viene arrestato per schiamazzo notturno a seguito degli spari. Egli così è costretto a far filosofia sul senso del calendario...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information