1408 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Regina Coeli (2000)

Torna indietro

Regina Coeli (2000)



Regia/Director: Nico D'Alessandria
Soggetto/Subject: Nico D'Alessandria
Sceneggiatura/Screenplay: Nico D'Alessandria, Giuliana Mancini, Cecilia Mangini Del Frà
Interpreti/Actors: Magalì Noël, Luciano Curreli, Rossella Or, Victor Cavallo, Mario Cipriani, Gianni Pulone, Michael Maser, Gerardo Sperandini, Franca Scagnetti, Laura Barberini
Fotografia/Photography: Pier Giorgio Bottos
Musica/Music: Antonello Neri
Costumi/Costume Design: Maria Mazzotta
Scene/Scene Design: Giuliana Mancini
Montaggio/Editing: Maurizio Baglivo
Suono/Sound: Gilberto Martinelli
Produzione/Production: D'Alessandria Domenico Produzione Cinematografica
Distribuzione/Distribution: D'Alessandria Domenico Ditta Individuale
censura: 94617 del 14-07-2000
Trama: Regina vive da sola in una grande casa piena di gatti e di ricordi. E' una donna ancora bella nonostante l'età. E' stata soprannominata Regina Coeli da quando trascorre parte del suo tempo in un carcere romano come assistente volontaria. Regina si appassiona alla vicenda del giovane Graziano, un sardo condannato per sequestro di persona, e tra i due nasce un amore, tanto inatteso per lei quanto del tutto naturale per lui. Regina esorta Graziano a riprendere fiducia, a sperare in una futura revisione del processo. Nel frattempo riesce a procurargli il permesso per un lavoro fuori dal carcere. Prima addetto alle pulizie per la cooperativa di pescatori di Fiumicino, poi imbarcato come mozzo, Graziano cova un desiderio di libertà che l'amore con Regina non basta a colmare. Con l'aiuto di un vecchio marinaio fugge in Sardegna, rendendosi latitante, nonostante Regina lo avverte del pericolo di perdere tutti i benefici. Alla notizia della fuga di Graziano, dopo un primo disperato momento di abbandono, Regina reagisce con l'impulso irresistibile a mettersi sulle sue tracce. Affida i suoi gatti a una "gattara" e parte con il traghetto verso l'isola che non c'è...
Sinopsys: Regina lives alone in a big house, full of cats and memories. She is still an attractive woman, despite her age and has earned the nickname, Regina Coeli, since working as a voluntary social worker in the Roman prison of the same name. Regina gets involved in the events surrounding a young inmate called Graziano, a Sardinian, convicted of kidnapping. A love story develops between the two, which takes Regina by surprise, but seems perfectly natural to Graziano. Regina tries to get Graziano back on his feet and hope in a retrial. Meanwhile, she manages to get him permission to work outside of the prison. Graziano starts as a cleaner for a fish co-operative in Fiumicino and then works as a cabin boy on a boat. He has a desire for freedom that even Regina's love cannot help him put aside. In the end, Graziano escapes to Sardinia with an old fisherman's help and becomes a fugitive, despite Regina's warning that he will lose all his benefits. When Regina hears the news of Graziano's escape, after a desperate moment of feeling abandoned, she reacts and sets off on his trail. She leaves her cats in care and takes the ferry.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information