1648 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Ponte Milvio (2000)

Torna indietro

Ponte Milvio (2000)

Milvio Bridge



Regia/Director: Roberto Meddi
Soggetto/Subject: Gioia Magrini
Sceneggiatura/Screenplay: Gioia Magrini
Interpreti/Actors: Toni Ucci, Anna Orso, Michele Melega, Alex Van Damme, Francesco Medici, Noemi Parroni, Simone Spiga, Nina Soldano, Giuseppe Antignati, Francesca Perini, Claudio Undari, Giuseppina Antonelli, Consuelo Ferrara, Adriana Giuffrè, Wladimir Luxuria, Barbara Valmorin, Stefano Corsi, Sergio Bottigliero, Enrico Salvatore, Lucilla Vacondio, Gypsy Star, Davide Cordova, Asia Durso, Veronica Fontana, Luigi Grilli, Alex Iannello, Maria Lombardo, Alessio Occhioni, Giap Branca
Fotografia/Photography: Roberto Cimatti
Musica/Music: Roberto Meddi
Costumi/Costume Design: Cristina Francioni
Scene/Scene Design: Alessandro Rosa
Montaggio/Editing: Roberto Meddi
Suono/Sound: Andrea Petrucci, Filippo Porcari
Produzione/Production: Veradia Film S.r.l.
Distribuzione/Distribution: Orango Film Distribuzione
Vendite all'estero/Sales abroad: Veradia Film S.r.l., Orango Film Distribuzione
censura: 94420 del 29-05-2000
Altri titoli: Milvio Bridge
Trama: Ponte Milvio è uno dei ponti più antichi di Roma e da esso prende il nome la piazza, cuore del quartiere che si sviluppa sulla sinistra del Tevere. Questa zona di Roma si è trasformata in un quartiere ibrido dove convivono diverse realtà sociali e culturali dei nuovi ricchi. Qui si intrecciano cinque storie di quotidiano disagio, con personaggi di età diverse, colti in una giornata particolare della loro vita. C'è Simone, 5 anni che, sentendosi abbandonato, decide di scappare di casa. C'è Pretty, un'adolescente che nasconde una condizione di vita disperata, c'è Bruno, disoccupato con moglie e figlio, che decide di accettare un lavoro sporco, ci sono Stefano e Zahid che vivono come barboni sotto le arcate del ponte. E c'è Aldo, un pensionato ottantenne e sognatore, che non si rassegna a perdere la sua dignità.
Sinopsys: Five people with strong, but different characters, intensely involved in their professional and social lives. Pietro works with children, Ebe is a trade union leader, Pasquale and Vincenzo are members of non-government-run organizations working in co-operation with developing countries, while Gianni is an ecologist, working on environmental-protection projects. Apparently, apart from the fact they live and have always lived in Turin, they have nothing in common. However, twenty years before, these five characters shared and experienced one of the most important and controversial pages in post-war Italian history. In the autumn of 1980, the industrial dispute between Fiat and its workers ended after a thirty-five day strike. After a ten-year battle, the most militant of the European working-classes was defeated by a combination of Fiat's sophisticated and repressive strategy and internal division. The film looks at the past, present and future of the characters in the story and relates not only, these years of transformation, but also investigates the questions raised by the characters' life-styles.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information