932 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La ballata dei lavavetri (1998)

Torna indietro

La ballata dei lavavetri (1998)

The ballad of the windscreen washers



Regia/Director: Peter Del Monte
Soggetto/Subject: opera, Peter Del Monte
Sceneggiatura/Screenplay: Peter Del Monte, Sergio Bazzini
Interpreti/Actors: Kim Stuart Rossi (Rafal), Olek Mincer (Zygmunt), Agata Buzek (Justyna), Eljana Nikolova Popova (Irina), Andrzej Grabowski (Pawel), Grazyna Wolszczak (Helena), Sergio Boccalatte (Bolis), Victor Cavallo, Gabriele Bocciarelli (Marcolino), Marco Lucarelli (Marchetto), Valentina Emeri (sig.ra Vanin), Elisabetta Rocchetti, Alessio Butelli, Lorenzo Vizzini, Romuald Andrzej Klos (Janusz), Lavinia Guglielman (Matilde), Stefan Burczyk (il Papa), Jerzy Jogalla, Maxime Theophile Kone
Fotografia/Photography: Pasquale Mari
Musica/Music: Dario Lucantoni
Costumi/Costume Design: Paola Marchesini
Scene/Scene Design: Annamaria Donatella Sciveres
Suono/Sound: Candido Raini
Montaggio/Editing: Roberto Missiroli
Produzione/Production: P.F.A. Films, RAI Cinemafiction
Distribuzione/Distribution: Mikado Film
Vendite all'estero/Sales abroad: Adriana Chiesa Enterprises
censura: 92882 del 03-09-1998
Altri titoli: The ballad of the windscreen washers
Trama: Alla fine degli anni ottanta una famiglia polacca viene a Roma in attesa di ottenere un visto per il Canada. All'inizio si industria in piccole attività per la sopravvivenza quotidiana. Janusz, il capofamiglia, lava i vetri delle macchine; Helena, la sua nuova compagna e la figlia Justina vengono assunte per i lavori domestici. Tutto sembra procedere per il meglio quando Janusz improvvisamente scompare. La sua sparizione segna l'inizio dello sfaldamento della comunità. Una sera, dopo il lavoro, Justina viene avvicinata da due coatti che le offrono un passaggio. Invece di portarla a casa la conducono sulla via Appia e lì, cercano di violentarla. Scappando Justina cade e muore, ma a uno dei suoi inseguitori farà dono di una rivelazione.
Sinopsys: At the end of the 80's, a Polish family settles in Rome awaiting their entry visas to Canada. In the beginning, all the family members do small jobs to scrap a living. Janusz, the head of the family, his brother Zygmunt and his son Rafal wash car windshields at a traffic light; Helena, his new companion, and her daughter Justina work as domestic helpers. Everything seems to be going well when Janusz, suddendly, disappears. Starting from that moment, there is a gradual disintegration of their community. Zygmunt, Janusz's drunkard brother, wanders about the city at night and talk to an apparition of Pope Woytyla. Powel, one of their relatives who has already emigrated to Italy for some time, gets the introverted Rafal involved in a group of rascals. In the end , the boy gives vent to his repressed anger by committing a violent act. One night, two young toughies give Justina a lift. But, instead of bringing her home, they drive to Via Appia. There, in the middle of the ruins, under a heavy rain, they try to rape her. Justina manages to escape, but falls down and dies. Before dying she will make a disclosure to one of her pursuers who had proved more innocent.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information