1665 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Giamaica (1998)

Torna indietro

Giamaica (1998)

Jamaica



Regia/Director: Luigi Faccini
Soggetto/Subject: Luigi Faccini
Sceneggiatura/Screenplay: Luigi Faccini
Interpreti/Actors: Tiziano Giuffrida (Titti), Giuseppe Apolloni (Chicco), Zeremariam Benini (Pietro), Stefano Guerriero (Stefano), Giuseppe Talarico (Frasca), Giampiero Lisarelli (capo aggressore), Ludgero Fortes Dos Santos (Mauro), Azieb Beyan (madre di Mauro), Paola Bachetti (madre di Chicco), Alberto Rossatti (generale), Lourdes De Arruda (travestito), Fiammetta Spina (tossica), Giuseppe Geracitano (spacciatore), Rossella Bergo (pugilatrice vittoriosa), Marina Santucci (pugilatrice sconfitta), Pasqualino Bellardini (pistolero), Nicola Di Marco (accoltellato), Francesco Gagliardi (operatore sociale), Eva Gaudenzi (operatrice sociale), Enzo Asaro (travestito), Emiliano D'Urbano (altro travestito), Katia Santantonio (altro travestito), Giuseppe De Benedictis (amante), Massimo Arena (aggressore), Massimiliano D'Epiro (ragazzo testimone), Federico Laura (altro aggressore), Emanuele Miccichè (altro aggressore)
Fotografia/Photography: Marco Sperduti
Musica/Music: Livio Bernardini, Antonio Lombardi, Egildo Simeone
Costumi/Costume Design: Fabiola Di Vittorio
Scene/Scene Design: Marco Dentici
Suono/Sound: Fabrizio Andreucci
Montaggio/Editing: Luigi Faccini
Produzione/Production: R.E.I.A.C. Film, RAI Cinemafiction
Distribuzione/Distribution: Mikado Film
Vendite all'estero/Sales abroad: Mikado Film
censura: 92892 del 17-09-1998
Altri titoli: Jamaica
Trama: Nella periferia di una metropoli notturna, sotterranea, istoriata dai murales e dai graffiti delle ultime generazioni giovanili, un ragazzo di colore viene ferito e poi bruciato nell'incendio doloso del centro sociale che l'ospitava. Aveva a lungo sognato un viaggio verso il reggae, la ganja e la tolleranza dei rasta giamaicani. I suoi amici cercano i colpevoli. Uno di loro sta aspettando un figlio e non sa in quale ospedale abbiano portato la moglie. Un furgone decorato con le immagini lussureggianti della Giamaica, vera e propria scialuppa di salvataggio in un mare di violenza, li trasporta e li protegge. Morte e compianto, vita e speranza, si intrecciano durante quella notte speciale, sfociando in un sentimento forte di amicizia e di paternità.
Sinopsys: One night on the outskirts of a metropolis covered in the latest graffiti, a black youth is wounded and then burnt to death in the welfare centre where he lives. He had been dreaming of a journey to the land of reggae, the ganja and tolerance of the Jamaican rastas. His friends start looking for his murderers. One of them is expecting a child and doesn't know which hospital his wife has been taken to. A van covered in Jamaican images, a real lifeboat in a sea of violence, is their transport and protection. Death and commiseration, life and hope become intertwined during this special night, giving rise to a strong feeling of friendship and paternity.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information