1902 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il manoscritto di Van Hecken (1998)

Torna indietro

Il manoscritto di Van Hecken (1998)

Van Hecken's Manuscript



Regia/Director: Nicola De Rinaldo
Soggetto/Subject: Nicola De Rinaldo, Paolo Lo Giudice
Sceneggiatura/Screenplay: Nicola De Rinaldo, Paolo Lo Giudice
Interpreti/Actors: Barbara D'Urso, Caterina De Regibus, Ottavio Costa, Nello Rivié, Antonella Monetti, Alessandra D'Elia, Dodo Gagliardi, Francesca Cutolo, Sabrina De Martino, Filomena Scognamiglio, Sergio Rispoli, Emilio Bonucci (Enrico), Regina Bianchi, Lorenza Indovina, Alessandra Mastronardi, Mario Scarpetta, Gaetano Amato, Tina Femiano, Leonardo Ferrantini, Tonino Taiuti, Renato Carpentieri, Federico Torre, Valeria Lamorgese
Fotografia/Photography: Marco Carosi
Musica/Music: Marco Zurzolo
Costumi/Costume Design: Rosaria Donadio Maria
Scene/Scene Design: Renato Lori
Suono/Sound: Caludio Maioli
Montaggio/Editing: Federica Lang
Produzione/Production: Làntia Cinema & Audiovisivi
Distribuzione/Distribution: Lantia Cinema & Audiovisivi
censura: 92893 del 17-09-1998
Altri titoli: Van Hecken's Manuscript
Trama: Giulia ha circa quarant'anni. Come molte donne della sua generazione è profondamente insoddisfatta: non ama il suo uomo e non ama il suo lavoro. Vorrebbe rompere tutto ma non riesce a far niente.Quando un odioso capoufficio le affida la ricerca di un manoscritto scomparso e la costringe a riscuotersi dal torpore in cui è caduta, Giulia inizia meccanicamente e controvoglia il suo lavoro.Ma, ben presto, la ricerca del manoscritto diventa una ricerca di sè, attraverso una città interna perduta e dimenticata.La ricerca porta Giulia sui luoghi della sua infanzia e a contatto con una serie di persone e di situazioni che, senza avvedersene, la cambiano. Giulia scopre il suo diritto ad essere finalmente di nessuno.
Sinopsys: Giulia is about forty. Like many women of her generation, she is profoundly dissatisfied; she doesn't love her man or her work. She wants to break with everything but is unable to do so. When an odious superior assigns her the task of searching for a lost manuscript and forces her to shake off the apathy into which she has fallen, Giulia mechanically begins the job. But very shortly, the search for the manuscript becomes a search for the self, through an inner city that she has lost and forgotten. Her research takes her back to the places of her childhood and she encounters people and situations which change her. Giulia finally discovers her right to belong to no one.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information