scheda
 1143 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il più lungo giorno (1999)

Torna indietro

Il più lungo giorno (1999)

The Longest Day



Regia/Director: Roberto Riviello
Soggetto/Subject: Roberto Riviello
Sceneggiatura/Screenplay: Roberto Riviello, Nino Marino
Interpreti/Actors: Luca Biagini, Enrica Maria Modugno, Gianni Cavina, Giuseppe Battiston, Lina Bernardi, Ciro Scalera, Chiara Sani, Massimo Sarchielli, Renzo Rinaldi, Evelina Marino, Roberto Nobile, Tazio Torrini, Luca Galzerano, Mauro Guidelli, Massimo Ieri, Paola Contini, Romano Danielli, Luciano Luminelli, Fabio Ferri, Roberto Calosci, Francesco Zenone, Claudio Martinez, Elena D'Anna, Lisa Galantini, Aldo Baldi, Stefano Baldecchi, Katiuscia Porcelli, Lorenzo Michelini, Salvatore Nardone, Bruno Santini, Attilio Ferrini, Ferdinando Ferrini, Donatella Riviello, Giuseppe Di Franco, Maurizio Moricci, Massimiliano Tonnoni, Matteo Pericoli, Enrico Vanni, Valentina Sciarada, Milo Tinacci, Tiziano Bennici, Claudio Vancheri, Simone Resti
Fotografia/Photography: Noelie Ungaro
Musica/Music: Stefano Arnaldi
Costumi/Costume Design: Barbara Spoletini
Scene/Scene Design: Giuseppe Pirrotta
Suono/Sound: Mario Iaquone
Montaggio/Editing: Eugene Loutfy
Produzione/Production: Duea Film
Distribuzione/Distribution: Morgan Film
Vendite all'estero/Sales abroad: Duea Film S.r.l.
censura: 93647 del 01-07-1999
Altri titoli: The Longest Day
Trama: Siamo intorno al 1930: nel manicomio di Castel Pulci Dino Campana incontra lo psichiatra Pariani; da questo incontro nasce una amicizia e a lui Dino racconta gli episodi fondamentali della sua esistenza. Sarà lo zio Mario, malato di mente, ad occupare gran parte dei ricordi del poeta relativi alla sua infanzia. Ed è proprio a causa del forte legame che unisce Dino a questa 'strana' ed imbarazzante presenza che la famiglia decide di mandare il piccolo in collegio a Faenza; questa esperienza però sarà fortemente traumatizzante per il bambino. Iniziano in questo periodo le sue prime esperienze di scrittura poetica, che vengono derise pubblicamente da un professore di lettere di scarsa sensibilità. I suoi insuccessi determinano un clima di grande delusione nella famiglia. In paese viene già considerato un matto. Sarà il padre Giovanni ad abbandonare a tradimento il figlio al manicomio di Imola.
Sinopsys: In the mental hospital of Castel Pulci, Dino Campana, a patient there since 1918, meets the psychiatrist, Pariani, who is interested in the relationship between genius and insanity. From this meeting, a friendship builds up between the two and Dino tells the doctor about the fundamental episodes of his life, which are depicted in a series of flashbacks.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information