1550 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Li chiamarono briganti (1999)

Torna indietro

Li chiamarono briganti (1999)

Bandits



Regia/Director: Pasquale Squitieri
Soggetto/Subject: Pasquale Squitieri
Sceneggiatura/Screenplay: Pasquale Squitieri
Interpreti/Actors: Franco Nero, Enrico Lo Verso, Roberta Armani, Lina Sastri, Remo Girone, Branko Tesanovic, Giorgio Albertazzi, Claudia Cardinale, Ennio Coltorti, Carlo Croccolo, Enio Girolami, Franco Javarone, Luigi Montini, Roberto Maria Selvaggi, Benoit Valles, Victoria Zinny
Fotografia/Photography: Sergio Melaranci
Musica/Music: Luigi G. Ceccarelli
Costumi/Costume Design: Mario Carlini, Francesco Crivellini
Scene/Scene Design: Giuseppe Carrocci
Produzione/Production: VIDI
Distribuzione/Distribution: Medusa Film S.p.A.
Vendite all'estero/Sales abroad: Adriana Chiesa Enterprises
censura: 93554 del 28-05-1999
Altri titoli: Bandits
Trama: L'Unità d'Italia viene proclamata nel 1861 dopo la sconfitta dell'esercito borbonico. Le nuove leggi sono molto dure nei confronti della Chiesa e del mondo contadino: esplodono così rivolte in tutto il Sud. L'invio di militari non ha successo, quindi viene nominato Luogotenente del Regno Cialdini, un generale di ferro. Crocco, un ex garibaldino, torna al suo paese e spera di essere assunto dalla Guardia Nazionale come promesso dal Governo, ma invece viene fatto arrestare per un precedente delitto d'onore. In prigione è messo al corrente di tutte le ruberie ai danni della Chiesa e dei contadini da parte della nuova classe politica, tutti ex borbonici. Liberato dalla prigione, Crocco assume il comando di un piccolo esercito di sbandati, che lotta promettendo libertà e giustizia in nome del Re Borbone. Egli conosce Filomena, una giovane bella e audace e fra i due nasce un'ardente passione. Cialdini impone in tutto il Sud la legge marziale, ma per i suoi eccessi viene sostituito dal Generale Pallavicini. Il Cardinale Antonelli, dapprima favorevole ai banditi, decide che rappresentano un pericolo per tutti e i suoi collaboratori guideranno i militari sulle tracce di Crocco.
Sinopsys: Italian unity was proclaimed in 1861 after the defeat of the Borbon army. The new laws were very severe with regard to the Church and the farmers which caused an outburst of conflict all over the South. The deployment of the armed forces met with little success and Regno Cialdini, a ruthless general, was nominated Commander. Crocco, an ex Garibaldi supporter, returns to his home town with the hope of being employed by the National Guard as promised by the Government, but instead he is arrested for a political crime from the past. In prison he is informed of the injustice that has been done to the Church and the farmers by the new politicians, all of whom are ex Borbon supporters. He meets Filomena, a beautiful young woman, and they fall passionately in love. Cialdini declares Martial law in the South, but he is immediately replaced because of his excess zeal by General Pallavicini who prefers negotiation to violence. Cardinal Antonelli, at first in favour of the bandits, realizes that they are becoming too aggressive and represent a danger. He therefore calls in some of his collaborators to judge the soldiers on Crocco's tail.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information