51 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

I lunedì al sole (2003)

Torna indietro

I lunedì al sole (2003)

TAKING THE SUN ON MONDAY



Regia/Director: Fernando Leon De Aranoa
Soggetto/Subject: Fernando Leon De Aranoa, Ignacio Del Moral
Interpreti/Actors: Javier Bardem, Luis Tosar, Josè Angel Egido, Nieve De Medina, Celso Bugallo, Joaquin Climent, Aida Folch, Serge Riaboukine
Fotografia/Photography: Alfredo Mayo
Musica/Music: Lucio Godoy
Costumi/Costume Design: Maiki Marin
Scene/Scene Design: Julio Esteban
Suono/Sound: Pierre Lorrain, Polo Aledo
Montaggio/Editing: Nacho Ruiz Capillas
Produzione/Production: Eyescreen S.r.l., Elias Querejeta Producciones Cinematogràficas S.L., Antena 3 Televisión, Televisión de Galicia (TVG), Via Digital
Distribuzione/Distribution: Lucky Red Distribuzione
censura: 96920 del 24-02-2003
Altri titoli: TAKING THE SUN ON MONDAY
Trama: Una città della costa del nord, che, da molto tempo ha girato le spalle all'agricoltura circondandosi di industrie le quali la hanno fatta crescere a dismisura, passo dopo passo, e la hanno nutrita d'immigrazione e operai. Un gruppo di uomini che percorre ogni giorno strade in salita, alla ricerca di uscite di sicurezza... Funamboli senza rete e senza pubblico, che camminano ogni giorno sulla corda tesa del lavoro precario, che sostengono le loro esistenze con impalcature di speranza e che trasformano i loro rari momenti di gioia in trincee, come se il naufragio dal quale tentano di salvarsi ogni giorno non sia il loro, mentre chiacchierano delle loro cose e ridono di tutto e di niente, la mattina di un lunedì al sole.
Sinopsys: A northern coastal town which, for some time now, has turned its back on agriculture, letting itself be surrounded by industrial concerns that have allowed it to grow out of proportion, one step at a time, supplying it with a rich store of immigrants and labourers. A group of men face uphill climbs every day, in search of emergency exits. Long-term fear, tightrope walkers at the end of the month and at the beginning of the month too. Tightrope walkers without a net and without an audience, though every day they must balance on the high wires of insecure jobs which keep them going with a scaffolding of hope, transforming their rare moments of joy into trenches filled, as if the shipwrecks from which they were trying to save themselves day after day were not their own. They chat about their lives, laughing at everything, taking the sun on a Monday morning.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information