2436 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Oltre il confine (2002)

Torna indietro

Oltre il confine (2002)

ACROSS THE BORDER



Regia/Director: Rolando Colla
Soggetto/Subject: Rolando Colla
Sceneggiatura/Screenplay: Rolando Colla, Luca Rastello
Interpreti/Actors: Anna Galiena, Senad Basic, Giuliano Persico, Gianluca Gobbi, Ajla Frljuckic, Arnaldo Ninchi, Sara Capretti, Stefano Abbati, Antonio Merone, Vincenzo Crivello, Emanuele Vezzoli, Bojana Sljivic, Jasna Diklic, Gordana Boban, Nermin Tulic, Nada Dureveska
Fotografia/Photography: Peter Indergand
Musica/Music: Bernd Schurer
Costumi/Costume Design: Daniela Verdenelli
Scene/Scene Design: Andi Schraemli
Montaggio/Editing: Rainer M. Trinkler
Produzione/Production: Micla Film, Peacock Film, Zurich, TSI Televisione Svizzera, Teleclub
Distribuzione/Distribution: Istituto Luce S.p.A.
Vendite all'estero/Sales abroad: Intramovies
censura: 96636 del 13-11-2002
Altri titoli: ACROSS THE BORDER
Trama: Torino 1993. L'architetto Agnese viene convocata nella Casa di riposo per reduci di guerra dove vive suo padre. Il medico della Casa di riposo ha fatto assistere di notte il padre malato da un suo ospite, il profugo bosniaco Reuf. Il comandante della Casa di riposo sorprende Reuf, privo di documenti, e lo fa arrestare. Agnese, che preferirebbe non aver nulla a che fare con i profughi, conosce Reuf e viene coinvolta in una vicenda che alla fine la condurrà in Bosnia. Durante il viaggio inizia a ricordare la propria infanzia durante i primi anni del secondo dopoguerra. Si incrociano così le esperienze di due guerre - la ruota della storia continua a girare in tondo e a lasciare tracce.
Sinopsys: Turin 1993. The architect Agnese is called to the home for war veterans where her ailing father lives. The doctor at the home has left his guest, a Bosnian refugee, on night duty with her father. The commanding officer of the veterans' home, a colonel, has discovered the undocumented refugee, Reuf, and has had him arrested. Agnese, who would rather not get involved with refugees, becomes better acquainted with Reuf and is drawn into events which eventually take her to Bosnia. On this journey, she begins to recall her childhood directly after WWII. Experiences made during the two wars converge - the wheel of history turns, without failing to leave its mark.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information