750 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Un mondo d'amore (2003)

Torna indietro

Un mondo d'amore (2003)

A world of love



Regia/Director: Aurelio Grimaldi
Soggetto/Subject: Aurelio Grimaldi
Sceneggiatura/Screenplay: Aurelio Grimaldi
Interpreti/Actors: Arturo Paglia, Guia Jelo, Fernando Pannullo, Renato Cecchetto, Gaetano Amato, Nina Micalizzi, Maurizio Gueli, Ottavio Costa, Gianni Franco, Antonio Acampora, Mariolina De Fano, Emilio De Marchi, Teresa Pascarelli, Antonio Berardinelli, Dario Costa, Sandra De Falco, Diego Pagotto, Fabrizio Raggi, Massimo Ferroni, Laura Amalfi, Gianluca Cuomo, David Coco, Francesco Di Leva, Luigi Santamaria, Salvatore Mistione, Giuseppe Zeno, Gabriele Picciotto, Margherita Di Rauso, Loredana Cannata, Mario Porfito
Fotografia/Photography: Massimo Intoppa
Costumi/Costume Design: Claudio Vaccaio, Claudio Vaccaio
Scene/Scene Design: Ivana Gargiulo
Montaggio/Editing: Giuseppe Pagano
Suono/Sound: Michele Tarantola, Luca Bertolin
Produzione/Production: I.P.E. Impresa Pubblici Esercizi
Distribuzione/Distribution: Pasquino Distribuzione
censura: 96956 del 14-03-2003
Altri titoli: A world of love
Trama: Nell'inverno del 1949, il poeta Pier Paolo Pasolini, anche insegnante e segretario locale del PCI, viene incriminato per corruzione di minorenni ed atti osceni per aver convinto, nel corso di una festa nel paesino friulano di Ramuscello, alcuni adolescenti ad appartarsi con lui: non vi fu violenza, non vi furono denunce, ma i carabinieri procedono contro di lui sulla base di "voci di paese". Additato da tutti come "depravato", Pasolini vede il suo mondo crollare di colpo. Viene espulso dal Partito e sospeso dall'insegnamento. Disoccupato e umiliato, Pasolini parte con la madre alla volta di Roma. Qui la donna trova lavoro come domestica mentre Pier Paolo non riesce, per mesi, ad avere un impiego.
Sinopsys: In the winter of 1949, poet Pier Paolo Pasolini, who is also a teacher and the local secretary of the Italian Communist Party, is charged with corrupting minors and committing obscene acts after he convinces a few adolescent boys to go off with him during a party in the small town of Ramuscello, in the Friuli region of northern Italy: there was no violence, and no one had brought charges, but the Carabineri police accuse him on the basis of 'rumours in town'. Labelled as a 'pervert', Pasolini's world suddenly falls apart. He is expelled from the Communist Party and suspended from his job as a teacher. Unemployed and humiliated, Pasolini leaves with his mother for Rome. Here the woman finds a job as a domestic, but months go by without Pasolini being able to find any sort of work.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information