1796 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Le fate ignoranti (2001)

Torna indietro

Le fate ignoranti (2001)

Ignorant Fairies



Regia/Director: Ferzan Ozpetek
Soggetto/Subject: Ferzan Ozpetek, Gianni Romoli
Sceneggiatura/Screenplay: Ferzan Ozpetek, Gianni Romoli
Interpreti/Actors: Margherita Buy (Antonia), Stefano Accorsi (Michele), Serra Yilmaz (Serra), Gabriel Garko (Ernesto), Andrea Renzi (Massimo), Rosaria De Cicco (Luisella), Filippo Nigro (Riccardo), Lucrezia Valia (Mara), Ivan Bacchi (Luciano), Maurizio Romoli (Angelo), Carmine Recano (Israele), Luca Calvani (Sandro), Erika Blanc [Erica Blanc] (Veronica), Koray Candemir (Emir), Edilberta Caviteno (Nora), Giulio Leonardo Di Gioia (Bahia), Barbara Folchiotto (Maria Grazia), Giorgio Gobbi (paziente laboratorio), Marilena Paci (Marilena), Susanna Forgione (cliente 1), Elisa Morucci (cliente 2), Simone Piccione (sacerdote), Simone Luzi (Simone)
Fotografia/Photography: Pasquale Mari
Musica/Music: Andrea Guerra
Costumi/Costume Design: Catia Dottori
Scene/Scene Design: Bruno Cesari
Montaggio/Editing: Patrizio Marone
Produzione/Production: R&C Produzioni, Les Film Balenciaga - Parigi
Distribuzione/Distribution: Medusa Film S.p.A.
Vendite all'estero/Sales abroad: TF1 International
censura: 95186 del 21-02-2001
Altri titoli: Ignorant Fairies
Trama: Antonia e Massimo sono sposati da più di dieci anni, vivono in una bella villetta nella periferia residenziale di Roma e sono una coppia felice. Massimo muore all'improvviso in un incidente di macchina. Antonia sprofonda in un lutto totale, assistita dalla madre Veronica e dalla domestica filippina Nora. Antonia non riesce a riprendersi, non va a lavoro, trascura le amiche e le colleghe, si chiude nel suo dolore. Finché non scopre per caso che Massimo aveva da sette anni un'amante. Le indagini per scoprire chi fosse, costringono Antonia ad uscire dal suo guscio di dolore. Tramite l'unica traccia, un cognome e un indirizzo, Antonia riesce ad arrivare a casa dell'amante di suo marito, che vive in un quartiere popolare della città e scopre che non è un'altra donna... ma un uomo, Michele. Tra i due c'è un confronto drammatico, ma anche una attrazione: in fondo erano tutti e due legati allo stesso uomo. Antonia scopre che Michele è circondato da una vera e propria "famiglia" di amici, che era diventata la seconda famiglia di suo marito. La differenza tra le due famiglie era che la famiglia di Antonia e Massimo era una famiglia "chiusa", di sola protezione; quella tra Massimo e Michele era una famiglia "aperta" al resto del mondo in cui vivevano uomini e donne senza alcuna distinzione di orientamento sessuale, di età, di razza e di stato sociale. Conoscendosi meglio, Antonia e Michele scoprono che ci sono molte più affinità tra loro due, che non tra ciascuno di loro e Massimo. Antonia viene praticamente accolta all'interno di questo nuovo nucleo di famiglia alternativa e allargata, quasi come una sostituzione di Massimo. E anche lei inizia a proiettare su Michele il bisogno di amore di cui è rimasta orfana dalla morte di suo marito. Attraverso una serie di esperienze drammatiche e divertenti, tragiche e ironiche, Antonia e Michele finiranno per sfiorare la possibilità di innamorarsi l'uno dell'altra. Ma Antonia, capendo che quello che li unisce è ancora e sempre il fantasma di Massimo, decide di andarsene. Ma la sua partenza non è una fuga. L'esperienza vissuta con Michele e i suoi amici non solo le ha fatto metabolizzare il suo lutto, ma le ha anche fatto capire di aver vissuto sempre proteggendosi dalla vita. Ora è pronta ad aprirsi al mondo e a ricominciare da capo. È pronta ad amare ancora.
Sinopsys: Antonia and Massimo have been married for over ten years; they live in a nice villa in the residential suburbs of Rome and they're a happy couple. Massimo suddenly dies in a car accident. Antonia gives way to absolute grief, attended by her mother Veronica and the Filipino maid Nora. Antonia can't manage to pull herself together; she doesn't go to work, she neglects her friends and colleagues, she shuts herself off in her pain. Until she happens to discover that Massimo had a lover for seven years. Her investigations to find out who it is forces Antonia to come out of her shell of pain. Following only the trail of a surname and an address, Antonia manages to find the house of her husband's lover, who lives in a working class district of the city, and she discovers that it's not another woman ... but a man, Michele. There is a dramatic confrontation between the two of them, but also an attraction: after all they were both in love with the same man. Antonia discovers that Michele is surrounded by a real 'family' of friends, who had become her husband's second family. The difference between the two families is that Antonia and Massimo's family was a 'closed' and purely sheltered unit, while Michele and Massimo's family was 'open' to the rest of the world, where men and women live without distinction with regard to sexual orientation, age, race and social class. Getting to know each other better, Antonia and Michele discover that they have much more in common with each other than either of them had with Massimo. Antonia is actually drawn into this new nucleus of an alternative and extended family, almost like a substitute for Massimo. And she too begins to project onto Michele her need for love, from which she has been denied by the death of her husband. Through a series of dramatic and amusing, tragic and ironic experiences, Antonia and Michele come close to the possibility of falling in love with each other. But Antonia, realising that what joins them is still the ghost of Massimo, decides to leave. But her departure is not an escape. The experience with Michele and his friends has not only helped Antonia get her grief out of her system, but has also made her understand that she has always lived protecting herself from life. She is now ready to open up to the world and start again. She is ready to love again.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information