1009 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Boom (1999)

Torna indietro

Boom (1999)



Regia/Director: Andrea Zaccariello
Soggetto/Subject: Andrea Zaccariello, Rodolfo Laganà, Mauro Mortaroli
Sceneggiatura/Screenplay: Andrea Zaccariello, Mauro Mortaroli, Erminio Perocco, Agenore) Age (Incrocci
Interpreti/Actors: Piermaria Cecchini (Aurelio), Gianni Anzellotti (Besicca), Enzo Andronico [Vincenzo Andronico] (Crescenzi), Giovanna Biasetti (amica americana), Piero Natoli (Dante), Margot Bastianutti (terza figlia), Pierino Bertone (Picchiapò), Isabel Candotto (amica Elide), Tiziana Pini (Bice), Claudio Chico (terzo tifoso), Giuliano Chiarello (animatore), Flavio Capparucci (Flavio), Eliana Miglio (Gloria), Franco Frabboni (Vignoli), Pietro Ghislandi (Fiordemirtillo), Federico Fazuoli (nobile romano), Alessandro Di Carlo (Sandrino), Lucio Gardin (primo tifoso), Silvana Guerrieri (Ines), Francesco Gargia (Aldo), Serena Bonanno (Rosetta), Cesare Giancotta (secondo tifoso), Francesco Guzzo (Talamo), Idrissi Ibzine (funzionario ambasciata), Mario Grossi (Giovanni), Mario Gigantini (Mordini), Patrizia La Fonte (prima donna), Mikhail Essam Zary (funzionario ambasciata), Brad Harris (Gordon Steele), Monica Guazzini (maestra), Renato Mancini (primo organizzatore), Mohamad Reza Kheradmand (Sebani), Cristopher Ahrens (Gordon Steele giovane), Michel Leroy (arbitro), Gian Filippo Morganti (fonico), Luciano Roffi (dottor Righetti), Sergio Ammirata (vigile), Vincenzo Merolla (Nardulli), Pietro Ortolani (uomo con asma), James Schindler (barman), Irma Capece Minutolo (Marisa), Stefano Natale (Sontrini), Alessandro Pardossi (secondo organizzatore), David Thomosn (primo amico americano), Ilaria Occhini (Elide), DanilaGloria Nobili (seconda figlia), Rossella Seno (Priscilla), Sonia Tozzi (Elide giovane), Andrea Muzzi (Gigi), Valeria Oppenheimer (prima figlia), Antonio Tasca (Ciangolini), Gabriele Vorzillo (Nespola), Lele Vanoni (cameriere), Piero Patino (professore), Tatiana Torrisi (ragazza), Brendam White (terzo amico americano), Alfredo Gigante (osservatore), Corrado Scalia (Ceccarelli), Laura Vali (seconda donna), John William Perry (secondo amico americano), Eugenio Bonardi (osservatore), Giorgia Schiaffini (quinta figlia), Renato Venditti (Renatino), Denis Zamponi (Francesco), Liliana Vallasciana (professoressa Orecchio), Larissa Volpentesta (quarta figlia)
Fotografia/Photography: Massimino Pau
Musica/Music: Giovanni Luisi
Costumi/Costume Design: Alfonsina Lettieri
Scene/Scene Design: Luca Merlini
Suono/Sound: Maurizio Argentieri
Montaggio/Editing: Alessandro Cerquetti
Produzione/Production: Medusa Film, Telepiù
Distribuzione/Distribution: Medusa Film S.p.A.
Vendite all'estero/Sales abroad: Medusa Film S.p.A.
censura: 93556 del 09-06-1999
Altri titoli: Il Figlio di Pelè, Il figlio di Villa, Il figlio di Maciste
Trama: Il figlio di Pelè Dante, tifoso della Roma, soprannominato Pelè, diventa finalmente padre di un maschietto. Egli vorrebbe inserire suo figlio nel mondo del calcio, ma questi ama gli studi ed ha altri sogni. Alla fine il ragazzino convincerà il padre a prendere la 3a Media. Il figlio di Claudio Villa Sandrino, ragazzo di Trastevere, appassionato di Claudio Villa, e cantante a sua volta, viene snaturato da un discografico. Ora veste come un re della techno e canta un pezzo moderno. Il figlio di Maciste Aurelio vive facendosi fotografare vestito da centurione per i turisti che visitano Roma. Egli crede di essere il figlio di Gordon Steel, l'attore americano, e quindi decide di raggiungerlo in America. Insieme ritornano a Roma dove realizzano un sogno: aprire un ristorante.
Sinopsys: Pelé's son Danté, a Roman soccer fan nicknamed Pelé, finally becomes the proud father of a son. His greatest wish is that his son be part of the soccer world, but his boy is the studious type and has dreams his father, has difficulty understanding. In the end, the boy convinces his father to go back to high school. Claudio Villa's son Sandrino, a young singer from Trastevere, is a passionate fan of Claudio Villa's. He gets snatched up by a record producer, who transforms him in to a techno king singing modern pieces. Maciste's son Aurelio makes his living being photographed dressed as a centurion by tourists visiting Rome. He thinks he is the son of the American actor, Gordon Steel, who portrayed him. He leaves for America to find his father and does. Together, they return to Rome to make their dream come true...to open their own restaurant.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information