1163 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Harem Suaré (1999)

Torna indietro

Harem Suaré (1999)



Regia/Director: Ferzan Ozpetek
Soggetto/Subject: Ferzan Ozpetek, Gianni Romoli
Sceneggiatura/Screenplay: Ferzan Ozpetek, Gianni Romoli
Interpreti/Actors: Marie Gillain (Safiyè), Alex Descas (Nadir), Serra Ylmaz (Gulfidan), Haluk Bilginer (Abdulhamit), Malick Bowens (Midhat), Ayala Algan, Gaia Narcisi (Aliye), Valeria Golino (Anita), Lucia Bosè (Safiyè vecchia), Gianluca Mazzella, Laura Curreli, Christophe Aquilon (Sumbul), Felicitè Mbezele (Karanergiz), Nilufer Acikalin (Selma), Pelin Batu (Nevres), Selda Ozer (Guya), Basak Koklakaya, Ali Basar
Fotografia/Photography: Pasquale Mari
Musica/Music: Pivio De Scalzi, Aldo De Scalzi
Costumi/Costume Design: Alfonsina Lettieri, Alfonsina Lettieri
Scene/Scene Design: Ziya Mustafa Ulkenciler, Bruno Cesari
Montaggio/Editing: Mauro Bonanni
Suono/Sound: Stefano Savino
Produzione/Production: R&C Produzioni, Medusa Film, Films Balenciaga, Paris, A.F.S. Films, Istanbul, Canal Plus, Paris, Cofimage 10 ACE
Distribuzione/Distribution: Medusa Film S.p.A.
Vendite all'estero/Sales abroad: TF1 International
censura: 93559 del 20-05-1999
Altri titoli: Le dernier harem, El último harén
Trama: Primi del Novecento, alla vigilia del crollo dell'Impero Ottomano. Nell'harem del sultano Abdulhamit II una ragazza di origine italiana, Safiyè, nella sua scalata al potere, si lega a Nadir, un giovane eunuco. I due finiscono per innamorarsi, nonostante le barriere che li separano: del proibito per lei e dell'evirazione per lui. La loro storia si svolge in un microcosmo, l'harem, destinato a scomparire in breve tempo. Infatti quando il Sultano parte per l'esilio, l'harem viene chiuso. Safiyè e Nadir, credendosi liberi, provano ad amarsi senza nascondersi. Ma essi sono il simbolo di un passato che tutti vogliono dimenticare e quindi sono costretti a separarsi. Molti anni dopo Safiyè, ormai anziana, racconta ad Anita, una giovane che sta partendo per l'Oriente, la sua storia, mescolando fantasia e realtà, con un lieto fine.
Sinopsys: We are at the beginning of this century, on the eve of the collapse of the Ottoman Empire. In the harem of Abdulhamit II, a young girl of Italian origins, Safiyè, becomes tied to a young eunuch, Nadir, during her climb to power. They end up falling in love, despite the barriers that separate them; she is forbidden to love anyone apart from the sultan and he has been castrated. Their story unfolds in the microcosm of the harem which is destined to disappear. When the Sultan leaves for exile, the harem is closed. Safiyè and Nadir, believing that they are free, try to live their love without hiding. But they are the symbol of a past everyone wants to forget and are forced to separate. Many years later, Safiyè, as an old woman, tells Anita, a young woman leaving for the East, her story, mixing fantasy and reality and giving it a happy ending.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information