968 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Un bugiardo in paradiso (1998)

Torna indietro

Un bugiardo in paradiso (1998)

A Liar in Heaven



Regia/Director: Enrico Oldoini
Soggetto/Subject: Enrico Oldoini
Sceneggiatura/Screenplay: Enrico Oldoini, Franco Ferrini
Interpreti/Actors: Paolo Villaggio (Gino), Gabriele Cirilli (Tino), Flavio Insinna (Mino), Antonella Attili (Teresa), Mariolina De Fano (Ersilia), Francesca Perini (Alessia), Claudio Ricci (Leo), Giorgio Podo (Piero), Massimiliano Pazzaglia (Fernando), Diletta Ciancio (Damiana), Annie Depardieu (Zaira), Nathalie Guetta (Agata), Lars Bloch, Fiorenzo Fiorentini (un barbone), Renato Mancini, Gianni Franco, Lucilla Diaz (una modella), Anna Scalfi (Martina), Salvatore Caruso, Maria Teresa Battaglia, Mikael Calandra, Lucia Della Valle, Ridge (cane)
Fotografia/Photography: Fabrizio Lucci
Musica/Music: Manuel De Sica
Costumi/Costume Design: Katina Mercenari
Scene/Scene Design: Eleonora Ponzoni
Suono/Sound: Umberto Montesanti
Montaggio/Editing: Raimondo Crociani
Produzione/Production: Cecchi Gori Group - Tiger Cinematografica, Italian International Film
Distribuzione/Distribution: Cecchi Gori Distribuzione
Vendite all'estero/Sales abroad: Cecchi Gori Group
censura: 93057 del 18-11-1998
Altri titoli: A Liar in Heaven
Trama: Due miserabili, il vecchio Gino e Tino, suo figlioccio adottivo, mentre lavorano nella cantina di una sontuosa villa, ascoltano una telefonata del proprietario con una giornalista, in cui egli confida di avere come suo unico grande sogno quello di ritrovare il padre scappato in Australia. Ha inizio una grande truffa. Gino si fa trovare sulla tomba della madre di Mino fingendo di essere suo padre. Si trasferisce presso la ricca famiglia di Mino, dove si immedesima totalmente nel personaggio di padre e di nonno di due dolcissimi nipoti. Spinto dall'affetto vorrebbe dire la verità e quindi decide di scrivere una lettera di addio. Nel frattempo un vecchio barbone lascia in eredità a Gino un mucchio di soldi. Ora egli darà a Mino, caduto in disgrazia, i soldi di cui ha bisogno. Ma le sorprese non sono finite. Spunta il vero padre di Mino...
Sinopsys: While working in the cellar of a sumptuous villa, two miserable characters, Gino and his adopted son Tino, overhear a telephone conversation between the owner and a journalist, in which the owner claims that his only desire is to find his father who disappeared to Australia. This is how a swindle begins. Gino is found prostate over the tomb of Mino's mother, pretending to be his father. He moves in with Mino's wealthy family, where he takes up the position of father and grandfather of his two sweet grandchildren. As he becomes increasingly fond of them, the desire to tell the truth grows and he writes a farewell letter. Meantime, an old tramp leaves Gino a lot of money in his will. But there are still more surprises. Mino's real father appears...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information