1544 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Sangue vivo (2000)

Torna indietro

Sangue vivo (2000)

Passionate Blood



Regia/Director: Edoardo Winspeare
Soggetto/Subject: Giorgia Cecere, Edoardo Winspeare
Sceneggiatura/Screenplay: Giorgia Cecere, Edoardo Winspeare
Interpreti/Actors: Lamberto Probo (Donato), Pino Zimba (Pino Zimba), Claudio Giangreco (Giovanni), Alessandro Valenti (Luigi), Ivan Verardo (Biagio), Addolorata Turco (madre Pino), Lucia Chiuri (Ada), Cinzia Marzo (Cinzia), Anna Dimitri (Anna), Morena Mighali (Morena), Edoardo D'Ambrosio (Edoardo), Antonio Carluccio (Uccio), Franco Gianni (Franco), Nico Cirasola (Nico), Antonio Chirivì (Resta), Donatello Pisanello (Danilo), Giuseppe Turco (Angelino), Isabella Vantaggio (ragazza albanese), Antonio Mastria (Pasquale), Carlo Minerva (padre Francesca), Antonio Malagnino (Mesciu Rocco), Raffaele Rizzo (Antonio), Anna Maria Marra (madre Giovanni), Chiara Torelli (Francesca), Tiziana Roveda (Angela), Erina Valente (moglie Resta), Bruno Lojacono (giudice), Gerardo Turco (padre Zimba), Luigi Cazzato (venditore mercato), Assunta Rugge (donna mercato), Nicola Toma (vecchio mercato), Mario Lini (uomo Angela)
Fotografia/Photography: Paolo Carnera
Musica/Music: Zoè
Costumi/Costume Design: Antonella Cannarozzi
Scene/Scene Design: Sabrina Balestra
Suono/Sound: Bruno Pupparo
Montaggio/Editing: Luca Benedetti
Produzione/Production: Sidecar Films & TV, Pablo e Mobius Entertainment Corporation
Distribuzione/Distribution: Mikado Film
Vendite all'estero/Sales abroad: Pablo Distribuzione Indipendente
censura: 94530 del 01-06-2000
Altri titoli: Passionate Blood
Trama: Pino, cinquant'anni, contrabbandiere, e Donato, trenta, musicista, sono fratelli. La morte del padre in un incidente di cui nessuno ha colpa, è l'oscuro dolore che li tormenta. Pino tira avanti tra il contrabbando e l'immigrazione clandestina di albanesi e poi si arrangia in cento altri modi. Mantiene sua moglie, i suoi figli, sua madre, un'altra donna e Donato che si rifiuta di suonare e sbarca il lunario tra piccoli furti, spaccio. Né la madre, né la sorella Brizia, né Teresa, l'amore della sua vita, riescono a motivarlo. La sua passività lo fa sprofondare sempre più in basso. Ricade nell'eroina e si fa coinvolgere in una rapina mal organizzata.Solo Pino, con un estremo atto d'amore potrà risvegliare in Donato quella rabbia, quella passione e quella capacità di resistenza che scorre nelle vene degli uomini del Salento.
Sinopsys: Pino, a fifty-year-old smuggler and Donato, a thirty-year-old musician are brothers. Their father's death in an accident for which nobody is to blame is the cause of great torment for them both. Pino survives, making a living from smuggling and illegally helping Albanians into Italy, amongst other things. He keeps his wife and children, his mother, another woman and Donato, who refuses to earn a living from his music and makes ends meet by stealing and pushing drugs. None of the women in Donato's life: his mother, his sister, Brizia, or Teresa, the love of his life, are able to encourage him. He becomes increasingly apathetic and falls into a deep depression. Donato starts using heroin again and gets involved in a badly organized robbery. In the end, only Pino with an extreme act of love is able to awaken in Donato, the anger, the passion and resistance typical of the men of the Salento region in Puglia.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information