953 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Così ridevano (1998)

Torna indietro

Così ridevano (1998)

The way we laughed



Regia/Director: Gianni Amelio
Soggetto/Subject: Gianni Amelio
Sceneggiatura/Screenplay: Gianni Amelio
Interpreti/Actors: Enrico Lo Verso (Giovanni), Francesco Giuffrida (Pietro), Fabrizio Gifuni (Pietro/Pelaia, l'educatore), Calogero Caruana (amico di Giovanni), Roberto Marzo (amico di Giovanni), Davide Negro (amico di Giovanni), Giorgio Pittau (amico di Giovanni), Giuliano Spadaro (padre della famiglia foggiana), Patrizia Marino (moglie), Giuseppe Sangari (figlio), Francesca Monchiero (figlia), Pasqualino Vona, Giuseppe Zarbano, Salvatore Refano (vecchio siciliano), Giorgia Scuderi (Assuntina), Maria Terranova (zia di Giovanni), Antonino Trigilia (zio di Giovanni), Michele Trigilia (cugino di Giovanni), Alessandro Bretti (cugino giovane), Claudio Contartese (Rosario), Barbara Braga (ragazza del bar), Giovanni Leoni (caporale sardo), Luigi Mauro (aiuto caporale), Edoardo Ciciriello (bidello napoletano), Aldo Rendina (maestro di ballo), Daniela Rubino (ballerina), Anda Cirelli (maitresse), Rosaria Danzè (Lucia), Vittorio Rondella (aiutante di Giovanni), Antonio Madaro (ragazzo leccese), Erika Doria (Alessandra, la studentessa), Iolanda Donnini (signora Verusio), Massimo Greco (Carmelo, muratore), Emanuele Aquino (ladro nel tram), Aldo Boario (derubato), Paolo Sansalone (ragazzo nei bagni pubblici), Irene Vistarini (studentessa), Fabrizio Nicastro (studente), Renato Liprandi (bidello torinese), Domenico Ragusa (Simone, il carabiniere), Francesco Guzzo (disoccupato nel bar), Antonio Prestopino (professore all'esame), Corrado Borsa (professore all'esame), Paolo Sena (professor Rosini), Domenico Mungo (direttore della cooperativa), Valerio Contartese (disoccupato calabrese), Marco Testa (cantante alla festa), Mirella Ferrara (fidanzata), Dario Dogliani (fidanzato), Giuseppe D'Angelo (aiutante di Giovanni), Giannicola Resta (ragazzo ucciso), Simonetta Benozzo (Ada), Fabrizio Gifuni (Pelaia), Pietro Paglietti (Battista, il padre), Rosanna Rovere (madre), Nanni Tormen (cognato), Ileana Spalla (cognata), Gianluigi Marcone (nipote), Luisella Tamietto (sorella di Ada), Tiziana Catalano (sorella di Ada), Clara Droetto (zia), Pierfranco Ghisleni (professore all'esame), Davide Pecetto
Fotografia/Photography: Luca Bigazzi
Musica/Music: Franco Piersanti
Costumi/Costume Design: Gianna Gissi
Scene/Scene Design: Giancarlo Basili
Montaggio/Editing: Simona Paggi
Suono/Sound: Alessandro Zanon
Produzione/Production: Cecchi Gori Group - Tiger Cinematografica
Distribuzione/Distribution: Cecchi Gori Distribuzione
Vendite all'estero/Sales abroad: Cecchi Gori Group
censura: 92900 del 21-09-1998
Altri titoli: Mon frère, Così ridevano (Así reían), The way we laughed
Trama: Giovanni e Pietro sono due fratelli siciliani emigrati a Torino. Giovanni, il fratello maggiore, è analfabeta. È convinto che soltanto la cultura può riscattare dalla miseria. Coltiva, perciò, un progetto ambizioso, il fratello minore, studi, diventi maestro elementare. E questo a qualunque prezzo. Anche a costo di fare i lavori più gravosi e bassi, per mandarlo a scuola. Per Giovanni questa utopia culturale assume i caratteri di una magnifica ossessione. La vicenda avrà uno sbocco inquietante: nel corso del tempo i due fratelli cambieranno e finiranno per trovarsi in un'Italia pure cambiata, dove il sogno di progredire attraverso il sapere si è forse perduto irrimediabilmente.
Sinopsys: Giovanni and Pietro are two sicilian brothers emigrated to Torino. Giovanni, the older, is illitterate. He is sure that only culture can redeem oneself from misery. For this reason he has got an ambitious project: he wants his brother Pietro study and became an elementary school teacher. Giovanni wants his brother goes to school very strongly, even if it will cost a difficult and humble work. For Giovanni this cultural utopia slowly becames a sort of a magnificent obsession. The story will have a worrying end: as time goes by the two brothers will change and face a changed Italy, where the dream to make progress through the knowledge has lost itself in a irremediable way.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information