1368 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Senza arte né parte (2011)

Torna indietro

Gallery

Senza arte né parte (2011)

Make a Fake



Regia/Director: Giovanni Albanese
Soggetto/Subject: Giovanni Albanese, Erminio Perocco
Sceneggiatura/Screenplay: Giovanni Albanese, Fabio Bonifacci
Interpreti/Actors: Vincenzo Salemme, Giuseppe Battiston, Donatella Finocchiaro, Hassan Shapi, Giulio Beranek, Ernesto Mahieux, Ninni Bruschetta, Mariolina De Fano, Paolo Sassanelli, Sonia Bergamasco
Fotografia/Photography: Ramiro Civita
Musica/Music: Mauro Pagani
Costumi/Costume Design: Grazia Materia
Scene/Scene Design: Sabrina Balestra
Montaggio/Editing: Carlotta Cristiani
Suono/Sound: Alessandro Bianchi
Produzione/Production: Lumiere & Co., Rai Cinema
Distribuzione/Distribution: 01 Distribution
Vendite all'estero/Sales abroad: Intramovies
censura: 104301 del 03-05-2011
Altri titoli: Make a Fake
Trama: Salento. C'è aria di crisi. Il Premiato Pastificio Tammaro chiude la vecchia fabbrica, in realtà con l'idea di riaprirne presto una nuova, completamente meccanizzata. Tutta la squadra di operai addetti allo stoccaggio manuale, si ritrova disoccupata. Tra questi c'è Enzo, sposato con Aurora che lavora saltuariamente come traduttrice, e i loro due figli piccoli. E poi Carmine che vive con la vecchia madre e con il fratello minore Marcellino e infine Bandula, un immigrato indiano, ormai al verde e senza più un posto dove dormire. La situazione è drammatica. Proprio in quei giorni Alfonso Tammaro, consigliato dalla sua bella consulente finanziaria, compra una collezione d'arte contemporanea, che viene provvisoriamente sistemata nel vecchio pastificio. Viene offerto ad Enzo, Carmine e Bandula, come lavoro temporaneo in nero, di custodire il magazzino che ospita le opere. Enzo e i suoi amici scoprono sbalorditi l'arte contemporanea. La prima reazione è di rifiuto, di ironia verso una forma d'arte che proprio non capiscono! Ma poi spinti dalla disperazione e dalla voglia di riscatto, decidono di rifare alcune di quelle opere d'arte, sostituirle a quelle di Tammaro, e vendersi gli originali. Parte la truffa in grande stile. I nostri si ritroveranno a vivere la più incredibile ed esaltante avventura della loro vita.
Sinopsys: Salento. The Tammaro pasta factory decides to modernise. The old factory is closed and a new one opened, completely mechanised. The whole team of workers find themselves dismissed without notice. Enzo, a wife and two small children, Carmine with his ageing mother and Bandula, an Indian immigrant, remain unemployed and penniless. But in that same period, Tammaro's wife inherits a bizarre collection of contemporary art, which is stored in the old pasta factory. Enzo Carmine and Badula have been offered a temporary job, paid under the table, as watchman of the warehouse where the art collection is stored. Enzo and his friends, to their amazement, discover contemporary art. Their anger mounts: with what these things cost, Tammaro could have hired them all back again! Our desperate heroes mastermind a diabolical plan: make some fakes and replace them in the collection of the unaware Tammaro. Then sell the originals themselves. The fraud takes off in grand style and for Carmine, Enzo and Badula starts the more incredible adventure of their lives.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information