1364 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Private (2004)

Torna indietro

Private (2004)

Private



Regia/Director: Saverio Costanzo
Soggetto/Subject: Saverio Costanzo
Sceneggiatura/Screenplay: Saverio Costanzo, Sayed Qashua, Camilla Costanzo, Alessio Cremonini
Interpreti/Actors: Mohammed Bakri, Lior Miller, Hend Ayoub, Tomer Russo, Areen Omari, Marco Alsaying, Sara Hamzeh, Karem Emad Hassan Aly, Amir Hasayen, Niv Shafir, Sahar Lachmy
Fotografia/Photography: Luigi Martinucci
Musica/Music: Alter Ego
Costumi/Costume Design: Ludovica Amati, Einat Fadida
Produzione/Production: Rai Cinema, Cydonia, Istituto Luce, Offside S.r.l.
Distribuzione/Distribution: Istituto Luce S.p.A.
Vendite all'estero/Sales abroad: Scalpel
censura: 98581 del 28-12-2004
Altri titoli: Private
Trama: Private si basa su una storia vera e narra la convivenza forzata tra militari israeliani e una famiglia palestinese. Il film racconta non il lato pubblico, politico della vicenda, ma il suo esatto contrario, il versante quotidiano privato, intimo. Protagonista della storia è la famiglia B., la cui casa si trova a metà strada tra gli insediamenti israeliani e un villaggio arabo. I B. sono piuttosto agiati e colti. Mohammad, il padre, è preside di una scuola secondaria. Grande appassionato di letteratura inglese, è in procinto di finire un Phd su Margaret Oliphant, scrittrice femminista dell'epoca vittoriana. Dopo uno scontro a fuoco, l'esercito israeliano occupa, per ragioni di sicurezza, il secondo piano dell'abitazione e chiede alla famiglia di lasciare la casa. Mohammad si rifiuta, non vuole andar via, la casa è il confine della sua dignità, perderla significa consegnare per sempre sé e la sua famiglia all'odio per gli israeliani. Mohammad è un sognatore, un pacifista attivo, un uomo che si ostina a vedere negli altri la possibilità di amare e non di odiare.
Sinopsys: Private is based on a true story and talks about the forced living together between Israeli soldiers and a Palestinian family. The movie does not describe the public, political aspects but, on the contrary, the private, intimate sides. The family B. is the protagonist of the story. Their house is located halfway between Israeli settlements and an Arab village. The family B. is quite well off and educated. The father Mohammad is a principal in a secondary school. He is extremely fond of British literature and he is about to complete a PhD on Margaret Oliphant, a feminist writer of the Victorian age. After a gunfight the Israeli army occupies the second floor of the house for security reasons and asks the family to leave the house. Mohammad says no, he does not want to leave, the house is the border of his dignity, loosing it means giving himself and his family forever to the hatred against the Israelis. Mohammad is a dreamer, an active pacifist, a man who insists in seeing in the others the possibility to love and not to hate.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information