50 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Cose da pazzi (2005)

Torna indietro

Cose da pazzi (2005)

Cose da pazzi



Regia/Director: Vincenzo Salemme
Soggetto/Subject: Vincenzo Salemme
Sceneggiatura/Screenplay: Vincenzo Salemme
Interpreti/Actors: Vincenzo Salemme, Maurizio Casagrande, Lidia Vitale, Biagio Izzo, Carlo Croccolo, Teresa Del Vecchio, Domenico Aria, Federica Sbrenna
Fotografia/Photography: Arnaldo Catinari
Musica/Music: Alessandro Forti, Francesco De Luca
Costumi/Costume Design: Francesca Sartori
Scene/Scene Design: Maurizio Marchitelli
Suono/Sound: Alessandro Zanon
Produzione/Production: Cecchi Gori Entertainment Europa
Distribuzione/Distribution: Medusa Film S.p.A.
censura: 98762 del 02-03-2005
Altri titoli: Cose da pazzi
Trama: Giuseppe Cocuzza è un funzionario statale. Tornato dalle ferie, riceve misteriosi pacchetti contenenti denaro ed è incoraggiato dall'ambiziosa moglie Francesca e dalla figlia Giulietta, adolescente inquieta tentata dalle ricchezze dei compagni, a tenerli e a spenderli al più presto. Interviene anche la sorella di Giuseppe, la petulante Livia, sedotta e abbandonata da un trapezista di incerte origini ungheresi, Fedor, che l'ha lasciata senza soldi e con un figlio un po' ritardato, Renatino. Fedor, con cui Livia ha tenuto un saltuario contatto, appena sentita la novità del misterioso pacchetto, torna da Livia e si unisce al già variopinto ménage famigliare. Per nove mesi, con cadenza regolare il giorno 27, arriva puntuale l'appetitoso pacchetto di denaro. Anche una fuga notturna alla casa del mare non salva la famiglia Cocuzza dalla ormai quasi "persecuzione" dei pacchetti...
Sinopsys: Giuseppe Cocuzza is a state employee. On returning from his holidays he starts to receive mysterious packages containing money and he is persuaded by his ambitious wife Francesca and his daughter Giulietta, a restless adolescent envious of the riches flaunted by her friends, not to return the money and to spend it as soon as possible. Livia, Giuseppe's petulant sister, having been seduced and abandoned by Fedor, a trapeze artist of uncertain Hungarian origins, now finds herself without a penny and with a rather simple-minded son, Renatino, to take care of. The money is a godsend for her but as soon as Fedor, with whom she still keeps in contact, hears about the mysterious packages, he returns to Livia and joins the motley household, which already has quite enough bizarre characters to go around. For nine months the appetizing package of money arrives punctually on the 27th day of the month. Even a nocturnal flight to their house by the sea does not save the Cocuzza family from the packages, that by now are almost becoming almost a curse for them...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information