1073 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La guerra di Mario (2005)

Torna indietro

La guerra di Mario (2005)

Mario's War



Regia/Director: Antonio Capuano
Soggetto/Subject: Antonio Capuano
Sceneggiatura/Screenplay: Antonio Capuano
Interpreti/Actors: Valeria Golino, Marco Grieco, Andrea Renzi, Rosaria De Cicco, Antonio Pennarella, Valeria Sabel, Imma Villa, Nunzio Gallo, Lucia Ragni, Anita Caprioli
Fotografia/Photography: Luca Bigazzi
Musica/Music: Pasquale Catalano
Costumi/Costume Design: Daniela Ciancio
Scene/Scene Design: Lino Fiorito
Suono/Sound: Emanuele Cecere, Daghi Rondanini
Produzione/Production: Fandango, Medusa Film, Indigo Film
Distribuzione/Distribution: Medusa Film S.p.A.
Vendite all'estero/Sales abroad: The Works Ltd
censura: 99371 del 29-12-2005
Altri titoli: Mario's War
Trama: Mario ha nove anni ed è definito un "bambino difficile". Il Tribunale dei Minori lo ha sottratto alla sua famiglia naturale per proteggerlo e per dargli una possibilità. Giulia e Sandro sono una coppia di quarantenni e vivono insieme da circa due anni quando decidono di chiedere in affidamento un bambino. L'affidamento temporaneo è per tutti e tre un occasione di confronto tra due realtà molto lontane. Giulia si innamora della sua nuova condizione di madre putativa. Sandro è intimidito dalla presenza del bambino, con il quale non riesce a stabilire un rapporto semplice e aperto. Mario si trova proiettato in un mondo che gli è completamente estraneo. Finalmente ha una stanza tutta per sé, un computer e un grande terrazzo immerso tra gerani e magnolie, dal quale può vedere il mare, lo può quasi toccare. Un ambiente opposto a quello in cui ha vissuto fino ad oggi, ma tutto questo non basta ad alleviare il suo senso di solitudine ed estraneità. Per salvarsi si rifugia in un mondo di fantasia tutto suo, come può esserlo quello di un bambino, che si sta cercando con fatica e che incrocia i bisogni e le miserie di adulti "estranei".
Sinopsys: Mario is nine years old and is defined a "difficult child". The Juvenile Court took him away from his biological family to protect him and give him a chance in life. Giulia and Sandro are a forty-year-old middle class couple and have been living together for about two years when they decide to ask for a foster child. For all three of them the fosterage is a chance to compare two very distant realities. Giulia falls in love with her new situation of foster mother. Sandro is intimidated by the child's presence; he can't seem to establish a simple, open relationship with him. Mario is catapulted into a world that is completely foreign to him. He finally has a room all to himself, a computer and a large terrace full of geraniums and magnolias, were he can see the sea, almost touch it. An environment exactly the opposite to the one he lived in until today, but all this isn't enough to alleviate his feeling of loneliness and that he is foreign to it. To save himself, he takes refuge in his own world of fantasy, as only a child's can be, struggling to find it, and which clashes with the needs and miseries of "outsider" adults.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information