1125 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Cacao (2011)

Torna indietro

Gallery

Cacao (2011)



Regia/Director: Luca Rea
Soggetto/Subject: Marco Pozzi
Sceneggiatura/Screenplay: Marco Pozzi, Maria Francesca Mazzantini
Interpreti/Actors: Paolo Ruffini (Stefano), Nicola Nocella (Gippo), Dario Cassini (Swan), Chiara Francini (Paola), Eleonora Di Miele (Tania), Giorgia Wurth (Stella), Serena Bonanno (Eva), Carla Mancini (signora Zanichelli), Lillo (dottor Gaudenzi)
Fotografia/Photography: Maurizio Tiella
Musica/Music: Tiziano Rea
Costumi/Costume Design: Elena Del Guerra
Scene/Scene Design: Fabio Vitale
Suono/Sound: Lorenzo Corvi
Montaggio/Editing: Mauro Ruvolo
Produzione/Production: Sharada Film Srl
Distribuzione/Distribution: Chiara Film
censura: 104108 del 21-02-2011
Trama: Stefano è un trentenne titolare di un'agenzia funebre per animali domestici. Gippo (Gianfilippo) è il suo migliore amico da sempre e vive sperimentando su se stesso prodotti farmaceutici ancora non in commercio, per conto delle industrie che li producono, e ne segnala gli effetti collaterali. Stefano si sente perseguitato dalla cattiva sorte da quando la sua fidanzata storica, Paola, di buona famiglia e in Carriera nel settore pubblicitario, lo ha lasciato per mettersi con Swan, nome d'arte di un artista concettuale in forte ascesa, autore di installazioni e performance singolari (ad esempio rovesciare cassonetti della mondezza in strade della città, in presenza delle autorità che lo premiano) e divenuto una sorta di guru per molti adepti che seguono dei suoi corsi a sfondo pseudo-filosofico. Dopo essere anche stato sfrattato da casa dalla ex fidanzata, di cui era ancora inquilino moroso, e aver inanellato altre sfighe, tra cui improbabili disastri lavorativi nella sua agenzia funebre per animali "Pet funeral", Stefano decide di studiare a fondo il suo nemico Swan, certo di trovargli delle pecche nascoste. Intanto Gippo ha scoperto di essere attratto dalla cliente più assidua di Stefano, Stella, una ragazza carina, che lavora come segretaria in una agenzia investigativa, con una sfrenata passione per gli animali, soprattutto per i pesciolini rossi, che però regolarmente uccide nei modi più sbadati. Anche Stefano trova inaspettatamente un nuovo interesse femminile, quando, nel regno di Swan, conosce, tra svariati personaggi sui generis, Tania, una ragazza che lavora per Swan stesso, ma più sveglia della media, del tutto disinteressata alla dimensione di guru di Swan. Dopo un party tenuto da Swan e Paola, Tania rivela a Stefano di aver scoperto il lato oscuro di Swan, il quale sarebbe in realtà solo interessato a carpire ai suoi seguaci denaro e beni immobili, progettando anche una fuga all'estero. Stefano racconta tutto a Gippo e decide di studiare un piano per smascherare Swan, aiutato dal suo amico e dalle due ragazze. Riusciti a penetrare nel quartier generale dell'artista concettuale, grazie a un lavoro di squadra, Stefano e Gippo scoprono che anche il lato artistico di Swan ha fondamenta truffaldine e tutt'altro che artistiche. Grazie a questa scoperta, proprio il giorno della nuova esposizione di Swan, i nostri amici sono in grado di smascherarlo in pubblico, decretandone la fine artistica e l'arresto. Paola cerca di tornare con Stefano che però la respinge e parte per un viaggio all'estero con Gippo, Stella e Tania. Swan finisce a scontare parte della pena nei lavori socialmente utili, ripulendo la strada dalla mondezza, coi suoi ex seguaci che gli rovesciano cassonetti costringendolo a ricominciare da capo.
Sinopsys: Stefano is a thirty years old owner of a funeral agency for pets. Gippo (Gianfilippo) is his best friend since always and lives experimenting the pharmaceutical products that have not yet been released on the market for the industries that produce them and pointing out their side effects. Stefano feels persecuted by bad luck since his longtime girlfriend, Paola, left him for Swan: stage name of an artist's concept, author of singular installations and performances (eg overturning rubbish bins in the streets of the city, in the presence of the authorities from whom he receives a reward) who becomes a sort of guru for many of his followers pursuing his pseudo-philosophical courses. Having also been thrown out from the house they lived in by his ex-girlfriend, Stefano decides to study his enemy Swan sure that he will find many hidden flaws. Meanwhile Gippo discovers he is attracted by Stefano's most assiduous customer, Stella, a pretty girl, who works as a secretary in a detective agency, with an unrestrained passion for animals, especially for goldfish which she regularly tends to kill being so careless. Stefano also unexpectedly finds a new interest in women, when, in the realm of Swan, meets among various characters , Tanya, a girl who works for Swan himself but smarter than average and actually totally disinterested to Swan's guru dimension. After a party held by Swan and Paola, Tania tells Stefano that she has discovered the dark side of Swan, whose only real interest in his followers is to steal money and property and planning to escape abroad. Stefano tells Gippo everything and decides to study a plan to expose Swan with the help of his friend and the two girls. Thanks to a team work, Stefano and Gippo manage to enter the headquarters of the conceptual artist, and discover that even the artistic side of Swan has fraudulent foundations and is anything but artistic. With this discovery, the day of the new exhibition of Swan, our friends are able to expose him in public ending his art career and having him arrested. Paula tries to return back to Stefano but he rejects her and leaves for a trip with Gippo, Stella and Tania.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information