1298 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Forse si... forse no... (2004)

Torna indietro

Forse si... forse no... (2004)

Wating for nothing



Regia/Director: Stefano Chiantini
Soggetto/Subject: Stefano Chiantini
Sceneggiatura/Screenplay: Stefano Chiantini
Interpreti/Actors: Luciano Federico, Nicola Siri, Alessandro Tiberi, Cristiana Capotondi
Fotografia/Photography: Andrea Locatelli, Andrea Treccani
Costumi/Costume Design: Alessandro Gabriele, Patrizia Serapiglia
Scene/Scene Design: Helena Calverese, Valentina Scalia
Suono/Sound: Tullio Morganti
Montaggio/Editing: Luca Benedetti
Suono/Sound: Brando Mosca
Produzione/Production: Mariposa Film
Distribuzione/Distribution: Pablo Distribuzione Indipendente
censura: 98406 del 27-10-2004
Altri titoli: Wating for nothing
Trama: Nicola, Angelo e Ennio, trent'anni, si trovano a dividere un appartamento a Roma. Nicola, grande appassionato di calcio e tifoso del Genoa, passa la maggior parte del tempo davanti alla televisione, riguardando sempre con lo stesso entusiasmo la registrazione dell'esordio in Europa della sua squadra: Genoa -Oviedo, partita del 1991. Ma il tanto atteso goal della vittoria viene eternamente oscurato da un black out elettrico. Ennio, il padrone di casa, occupa il tempo nella gestione-manutenzione dell'abitazione. Il suo carattere ossessivo e la mancanza di un vero e proprio impegno lo spingono a interessarsi e a intervenire nella vita degli altri, provocando più danni che benefici. Angelo, l'ultimo arrivato, è un ragazzo serio e tranquillo, che si divide tra lo studio e la sua ragazza, Valentina. Un poco alla volta verrà risucchiato dall'inerzia dei suoi conviventi e della routine casalinga. Trascura gli studi e la fidanzata. La realtà del mondo del lavoro sembra non tentarli mai, come se assumersi la responsabilità del domani fosse un inutile spreco di tempo: tanto si sa il lavoro non c'è! Forse si... forse no... è un aspettando Godot dei trentenni di oggi di grande attualità.
Sinopsys: Nicola, Angelo and Ennio, three young men in their thirties, find themselves sharing an apartment in Rome.Nicola, a passionate soccer fan and a supporter of the Genoa team, spends the bulk of his time in front of the TV, watching the same tape of his team's first game in the European cup competitions - Genoa vs. Oviedo, played in 1991 - and always with unflagging enthusiasm. But the winning goal that he longs to see is always blacked out by a power failure. Ennio, the owner of the apartment, passes his time in managing and maintaining it. His obsessive character, combined with the lack of anything serious to do, lead him to take an interest, and to meddle constantly, in the lives of the others, causing more harm than good. Angelo, the last of the three to move in, is a dependable, likeable young man who divides his time between his studies and his girlfriend Valentina. Bit by bit, however, he too falls prey to the inertia of his housemates and their daily routine, neglecting his studies and his girl. The three young men are victims of the Oblomov syndrome... Waiting for Nothing is a highly relevant Waiting for Godot featuring the thirty year-olds of today.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information