1082 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

E' più facile per un cammello... (2004)

Torna indietro

E' più facile per un cammello... (2004)

Il est plus facile pour un chameau



Regia/Director: Valeria Bruni Tedeschi
Soggetto/Subject: Valeria Bruni Tedeschi
Sceneggiatura/Screenplay: Valeria Bruni Tedeschi, Noémie Lvovsky
Interpreti/Actors: Valeria Bruni Tedeschi, Chiara Mastroianni, Jean-Huges Anglade, Denis Podalydes, Marisa Borini, Pascal Bongard, Roberto Herlitzka, Lambert Wilson, Yvan Attal, Emmanuelle Devos
Fotografia/Photography: Jeanne Lapoirie
Costumi/Costume Design: Claire Fraissé
Scene/Scene Design: Emmanuelle Duplay
Suono/Sound: Francois Waledish
Montaggio/Editing: Anne Weil
Produzione/Production: Interlinea S.r.l., Piccola Cooperativa Gagè a r.l., Gemini Films, Centre National de la Cinématographie, Paris, Canal +, Cine Cinema
Distribuzione/Distribution: Mikado Film
Vendite all'estero/Sales abroad: Gemini Films
censura: 98137 del 15-06-2004
Altri titoli: Il est plus facile pour un chameau
Trama: Federica è ricca... troppo ricca! E' una ragazza italiana, emigrata di lusso, la cui famiglia dalla Torino degli anni di piombo si è trasferita in Francia, a Parigi. Il privilegio del benessere è un peso che la fa sentire in prigione e le impedisce di vivere la vita quotidiana normalmente, da persona adulta e di assumersi le sue responsabilità con un fidanzato che vorrebbe mettere su famiglia. Il confronto con la sorella, più bella e decisa, il ritorno inatteso di un vecchio amante, i conflitti con una famiglia fuori dalla realtà e destabilizzata dalla morte annunciata del padre si sommano al senso di colpa che la opprime. Sconvolta dall'eredità in arrivo, Federica cerca conforto nei suoi falsi mestieri, in realtà hobby, e nelle fantasticherie della memoria: la scrittura di una pièce teatrale, le confessioni con un prete che è il suo analista, l'evasione negli assurdi sogni d'infanzia nei quali la realtà appare perfetta e meravigliosa. L'evolversi della malattia del padre coincide con un suo chiarimento interiore e con una risoluzione dei rapporti all'interno della sua complessa famiglia. La fine li troverà tutti insieme a riflettere sul significato della vita.
Sinopsys: Federica is rich... too rich!! She is an Italian girl, a "de luxe" emigrant. In the years of terrorism her family moved from Turin in Italy to Paris in France. The privilege of wealth is a weight for her. She feels like in a prison that keeps her from living a normal life. She can't live as an adult and she refuses to take any responsibilities with her boyfriend, that would like to make a family. The confrontations with her sister, more beautiful and resolute; the return of an old lover; the conflicts with her family, far from reality and destabilized by the announced death of the father... all this adds to the sense of guilt that oppresses her. Shocked from the size of her inheritance, Federica looks for comfort in her works, hobbies actually, and in the daydreams of memories: the writing of a piece, the confessions with a priest that is her analyst, the dreams of her childhood... there reality seems to be perfect and beautiful... The development of her father's disease corresponds to her own answers and to the solutions of the relations with her complicated family. The end will find them all together reflecting on the mysterious meaning of life.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information