1187 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Raul - Diritto di uccidere (2004)

Torna indietro

Raul - Diritto di uccidere (2004)

Raul - Right To Kill



Regia/Director: Andrea Bolognini
Soggetto/Subject: Suso Cecchi D'Amico, Masolino D'Amico, Luigi Bazzoni, "Delitto e Castigo"Dostoevskij
Sceneggiatura/Screenplay: Suso Cecchi D'Amico, Masolino D'Amico, Luigi Bazzoni
Interpreti/Actors: Stefano Dionisi, Violante Placido, Nicola Farron, Ernesto Mahieux, Maurizio Mattioli, Guja Ielo, Pino Ferrara, Laura Troschel, Pierluigi Misasi, Barbara Terrinoni, Massimo Romano, Nazareno Natale, Claudio Spadaro, Patrizia Sacchi, Mia Benedetta, Federica Palmer, Laura Betti, Alessandro Haber, Giancarlo Giannini
Fotografia/Photography: Daniele Nannuzzi
Musica/Music: Andrea Morricone
Costumi/Costume Design: Alberto Verso
Scene/Scene Design: Virginia Teresa Vianello
Suono/Sound: Roberto Petrozzi
Produzione/Production: Ilena Cinematografica S.r.l.
Distribuzione/Distribution: Warner Bros. Pictures Italia
censura: 98572 del 22-12-2004
Altri titoli: Raul - Right To Kill
Trama: Raul. Diritto di uccidere è un film ambientato a Roma, nel maggio 1938, nei giorni della visita di Hitler in Italia. Nel clima di confusione e di esaltazione determinato da quell'evento, si snoda la vicenda drammatica di Raul, giovane laureato in giurisprudenza che non riesce a concorrere come docente perché non è iscritto al Partito fascista. Intelligente e disperato, Raul è dominato dal mito del superuomo. Le sue convinzioni prendono forma in un breve saggio scritto per una rivista di amici in cui il giovane sostiene che un grande uomo, il "superuomo", appunto, abbia il "diritto di uccidere" i parassiti della società che ostacolano la realizzazione dei suoi gloriosi obiettivi. Ridotto in ristrettezze economiche e non potendo contare sull'aiuto della madre vedova, rimasta al paese con una figlia nubile, Dunia, Raul è costretto a impegnare i pochi valori che gli restano presso un'anziana usuraia. Quest'ultima, avida e senza scrupoli, costituisce la perfetta raffigurazione degli esseri abietti che Raul, in nome delle teorie superomistiche di cui è imbevuto, crede di avere il diritto di uccidere.
Sinopsys: Loosely based on Crime and Punishment by Dostoevsky, Raul. Right to Kill is a film set in Rome, in May of 1938, during the days of Hitler's visit to Italy. In the midst of the confusion and exuberance caused by the event, the dramatic situation of Raul, a young university graduate in Law who has no hope of becoming an academic because he is not a registered member of the Fascist Party, plays itself out. Intelligent but desperate, Raul is fixated with the myth of the Übermensch. He pours his convictions into a brief essay written for a review published by some friends, arguing that a superior being, meaning the "Ubermensch", has a "right to kill" the parasites of society that stand in the way of the achievement of his glorious objectives...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information