32 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

All'età tua credi ancora all'amore? (2004)

Torna indietro

All'età tua credi ancora all'amore? (2004)

Do you still believe in love at your age?



Regia/Director: Franco Venturini
Soggetto/Subject: Franco Venturini, Federica De Vita
Sceneggiatura/Screenplay: Franco Venturini, Federica De Vita
Interpreti/Actors: Federica De Vita, Tino Berlino, Chiara Conti, Bruno Tocca, Alessandro De Luca, Marta Antognetti, Fabio Mallardo, Veronica Liberale, Paola Quintigliani, Carlotta Fiorà, Luigi Paglialunga, Livia Skugor, Tamara Melchionna, Stefania Anetrini, Cristina Comini Vela, Paolo Salustri, Maurizio Venturini
Produzione/Production: Associazione Culturale Flavia
Distribuzione/Distribution: Associazione Culturale Flavia
censura: 98319 del 22-09-2004
Altri titoli: Do you still believe in love at your age?
Trama: Il titolo deriva dall'ultima frase detta da Prospera, protagonista della storia. Prospera è una donna sui 30 anni. Il suo passato non viene precisato; possiamo solo intuirlo ascoltando il testo della sua canzone preferita: Bellissima, di Loredana Bertè, che inizia con queste parole: che strano uomo avevo io. Prospera si sente attrice e infatti fa parte di una compagnia di " guitti " squattrinati. Poiché non riesce a vivere con i proventi della sua attività teatrale, durante il giorno si occupa della vendita " porta a porta " di enciclopedie. Questo suo lavoro è fonte di incontri spiacevoli ( come quando visita un imprenditore proprietario di un salumificio in Calabria ) e piacevoli ( come nel caso di Carol, signora benestante, che dà a Prospera l'opportunità di sfamarsi ). Durante il suo peregrinare da un cliente all'altro, Prospera telefona ai suoi amici e conoscenti, invitandoli a venire a vederla a teatro...
Sinopsys: The movie describes a day in the life of Prospera (a thirty-year - old woman who works in a third-rate theatrical company) and of various characters she meets in different situations that occur (or that she builds up) during this day. She has a dog, Fidel, which is so small that it becomes object of double meanings and misinterpretations. Prospera's life is not easy, like that of most actors; she is always broke and has a hard time paying her bills; but she has a big heart; she devotes herself to finding spectators for the theatre where she performs and, by thinking up all kinds of tricks, she takes care that her fellow actors get a hot meal for dinner. During the day she sells encyclopedias followed by her dog with which she has lively discussions; in the evening she performs in the variety theatre...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information