55 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Per giusto omicidio (2004)

Torna indietro

Per giusto omicidio (2004)



Regia/Director: Diego Febbraro
Soggetto/Subject: Pino Farinotti
Sceneggiatura/Screenplay: Pino Farinotti
Interpreti/Actors: Barbara D'Urso, Marco Bonini, Fabio Fulco, Franco Oppini, Lorenza Guerrieri, Rossella Farinotti, Giorgio Gobbi
Fotografia/Photography: Romano Albani
Musica/Music: Stelvio Cipriani
Costumi/Costume Design: Hanai Ricca
Scene/Scene Design: Pasquale Germano
Montaggio/Editing: Mauro Bonanni
Produzione/Production: Dieffe Cinematografica Srl
censura: 98355 del 04-10-2004
Trama: Leo Di Leo vive per riuscire a vedere pubblicato un suo libro. Per ispirarsi va a Sarajevo a soli tre mesi dalla fine della guerra (1996). Qui trova un diario (di Ivan) che sarà fonte e titolo del suo libro, ma che intanto è fonte di guai. Viene arrestato, processato, scagionato. Questo lascerà in lui la strana convinzione che con la legge e il carcere si può giocare. Sette anni dopo infatti approfitta del suicidio del suo editore, che non voleva più pubblicargli il libro, per farsi pubblicità dichiarandosi autore dell'omicidio. Ha studiato tutto. Ha in tasca la lettera dell'editore che scagionandolo è l'assicurazione nel caso qualcosa vada male. Cosa che non dovrebbe accadere perché con l'avvocato giusto ritiene di venir scarcerato poco dopo, e nel contempo diventare un best seller. E tutto va come previsto infatti, tranne la sua permanenza in carcere che gli diventa insopportabile per la violenza degli altri carcerati. La situazione precipita e Di Leo tira fuori la lettera dell'editore anche se in questo modo rovina il suo avvocato. Ottiene di uscire ma perde la fama ed il suo libro non vende più. Non è più un personaggio e quindi non interessa più...
Sinopsys: Leo Di Leo's one goal in life is to become a published writer. Searching for inspiration, he travels to Sarajevo only three months after the end of the war (1996). Here he finds a diary (Ivan's) that will ultimately provide the source material and the title for his book, but which, in the meantime, causes him nothing but trouble. Leo is arrested, tried and acquitted, an experience that leaves him with the strange conviction that he can play with the law and the prospect of prison. In fact, seven years later he takes advantage of the suicide of his publisher, who had rejected Leo's book, in order to draw attention to himself by claiming to have murdered the man. He has planned every detail, and, should anything go wrong, he has a letter from the publisher demonstrating his innocence. But he doubts that will necessary, given that, with the right layer, he should be released from jail after just a short stay, having become a best selling author in the meantime.And everything works out as he thought it would, except for the time spent in jail, which proves to be more than he can stand, on account of the violence of the other inmates...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information