1524 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

I pavoni (1994)

Torna indietro

I pavoni (1994)

The Peacocks



Regia/Director: Luciano Manuzzi
Soggetto/Subject: Claudio Lizza, Luciano Manuzzi
Sceneggiatura/Screenplay: Claudio Lizza, Luciano Manuzzi
Interpreti/Actors: Rinaldo Rocco, Nicola Russo, Sabrina Knaflitz, Flavio Albanese, Vincenzo Crivello, Max Malatesta, Benedetta Buccellato, Ivano Marescotti, Ilaria Borrelli, Victor Cavallo, Irene Grazioli, Massimo Rocchi, Cristiana Angeli, Maria Asiride, Hassan Lo Sasso, Pierangelo Magni, Franco Mescolini, Claudia Pozzi, Luisa Renga, Gabriella Rusticali, Lelia Serra
Fotografia/Photography: Claudio Cirillo
Musica/Music: Carlo Siliotto
Costumi/Costume Design: Francesco Panni
Scene/Scene Design: Gianni Silvestri
Suono/Sound: Tiziano Crotti
Montaggio/Editing: Nino Baragli
Produzione/Production: A.M.A. Film, SACIS - Società per Azioni Commerciale Iniziative Spettacolo, Silvio Berlusconi Communications
Distribuzione/Distribution: Istituto Luce S.p.A.
censura: 89647 del 08-08-1994
Altri titoli: The Peacocks
Trama: L'asse portante della nostra storia è Vittorio, che nasce ai primi degli anni settanta nel momento del progredire economico della propria famiglia. viene allevato come un gioiello, cresce fragile, viziato ed arrogante, come un pavone. Nella sua storia compaiono gli amici: Giovanni, suo coetaneo, figlio di commercianti del paese, Paolo di famiglia più povera e Davide, più giovane, di famiglia meridionale. Infine Bruno, ragazzo che abita in un paese vicino, affascinato dal modo che ha Vittorio di buttare via la sua vita. Il tempo di questi ragazzi non è scandito dal trascorrere dei giorni, nè da quadrimestri scolastici. Nessuno di loro frequenta le scuole superiori. L'istruzione dalle loro famiglie non è più considerata un traguardo, ma solo lavoro in perdita. È un susseguirsi di settimane di follie che porta inevitabilmente alla drammatica fine di tutto, al rifiuto del futuro. Oltre quel rifiuto non c'è alcuna speranza che non fosse un'auto di grossa cilindrata o un vestito firmato. Questi giovani pavoni non sono riusciti ad immaginare per loro un futuro diverso, un futuro qualsiasi.
Sinopsys: At the center of the story is Vittorio, whose birth in the early 1960s coincides with his family's progression to economic well-being. Raised and cared for like a prized jewel, he grows up delicate, spoilt and arrogant like a peacock. Also figuring in the story are his friends. Giovanni the son of town shopkeepers, is the same age as Vittorio. Paolo comes from a poor family. Their younger fiend Davide's family is from the south. Finally, there is Bruno, a boy from a nearby village, fascinated by the way in which Vittorio tosses away his life. Time, for the group of boys is measured neither by the passing of days nor in school terms. Not one of them attends high school since education is no longer considered an objective by their families, but rather, a waste of time. Their lives roll by as a succession of weeks of madness, pushing them inexorably toward a dramatic end, to a refusal of the future. that refusal leaves them with no hope for anything beyond the desire for a high-powered car or expensive new clothes. These young peacocks have not succeeded in imagining a different future for themselves. No future at all.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information