1098 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

L'aria in testa (1991)

Torna indietro

L'aria in testa (1991)

Head Full of Air



Regia/Director: Emanuela Piovano, Andrea Belli
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Emanuela Piovano, Dirce Bezzi
Interpreti/Actors: Emanuela Piovano (Luce Stravirata), Dirce Bezzi (Chiara Primavera), Ennio Pontis (Gerri Panzanò), Mariella Tortora (Maritornes Panzanò), Nazzareno Neri (Vito Lo Yucca), Carlo Gianandrea (Innominato Innominabile), Maria Grazia Nazzari (Astra Nascente)
Fotografia/Photography: Roberto Romei
Musica/Music: Guido Cenciarelli
Costumi/Costume Design: Lia Francesca Morandini
Scene/Scene Design: Caterina Faina
Suono/Sound: Cinzia Rossi
Montaggio/Editing: Anita Cacciolati
Suono/Sound: Cinzia Rossi
Montaggio/Editing: Anita Cacciolati
Produzione/Production: A.I.P. - Audiovisual International Productions
Distribuzione/Distribution: Airone Cinematografica
censura: 87234 del 19-12-1991
Altri titoli: Head Full of Air
Trama: Una televisione privata ha indetto un premio di 180.000.000 per la sceneggiatura del racconto "La ragazza del mattino", di un famoso scrittore. Vince il premio una giovane filmaker, Luce, sostenuta dai critici, che per l'occasione viene a Roma. E mentre il produttore cerca di fare decollare economicamente l'operazione, la regista, miope e visionaria, cerca l'interprete del personaggio chiave del racconto. Ma il produttore è perseguitato dai creditori e non riesce ad aumentare il budget, la regista non riesce a staccarsi dalle sue visioni e dalla figura materna. Quando la situazione precipita e Luce è costretta a rinunciare al film, pur avendo individuato il personaggio chiave che era lì tra loro, sotto gli occhi di tutti, resta però il testamento della madre, nuova e paradossale speranza per il produttore, e per Luce riconoscimento della propria crescita e monito a resistere.
Sinopsys: A private television channel has offered a prize of 180 million lire for a film script based on a story called "The Morning Girl", written by a famous author. Winner of the prize is a girl, Luce, a young filmmaker, popular with the critics, who comes to Rome for the occasion. While the producer is trying to get the film off the ground, Luce, nearsighted and visionary, is busy looking for the actor who can play the key role in the film. The producer, persecuted by his creditors, is unable to increase the budget. The director is unable to free herself from her visions and from her attachment to her mother. When the situation gets worse and Luce is forced to give up the film, even though she managed to find the right person, her mother's last will remains, offering new and paradoxical hope for the producer and the recognition of her own growth that gives Luce the strength to continue.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information