1477 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Le vigne di Meylan (1993)

Torna indietro

Le vigne di Meylan (1993)

The Vieyards of Meylan



Regia/Director: Rocco Cesareo
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Rocco Cesareo, Maura Chinazzi, Miklos Hubay
Interpreti/Actors: Piero Nuti, Adriana Innocenti, Filippo Dionisi, Isabella Martelli, Liliana Dell'Aquila, Paolo Sassanelli, Bruna Mandolino, Giovanna Summo, Vincenzo Saterno
Fotografia/Photography: Maurizio Dell'Orco
Musica/Music: Hector Berlioz
Montaggio/Editing: Adriano Tagliavia
Suono/Sound: Marco Grillo
Produzione/Production: Silva di Rocco Cesareo
Distribuzione/Distribution: Giulia D.I.
censura: 88668 del 14-06-1993
Altri titoli: The Vieyards of Meylan
Trama: Il famoso compositore e direttore d'orchestra Hector Berlioz giunto in una cittadina della provincia romana, per dirigere proprie composizioni, alla fine del concerto si reca presso un suo giovanile amore. Per non smentire la propria fama di gran romantico, si fa precedere da tutta l'orchestra che esegue una sinfonia sotto le finestre dell'amata. Tutto ciò crea gran scompiglio, e soprattutto imbarazza il padrone di casa, I'avvocato Ernesto, preoccupato del suo futuro politico. Berlioz lo rassicura, convincendolo che i vicini crederanno che egli sia intervenuto per rendere omaggio al suo genio politico e riuscendo finalmente ad ottenere l'incontro con l'amata. Ed ecco che la tanto sospirata Giulia arriva. Sono passati dal loro ultimo incontro ben quarant'anni, ma Berlioz sembra non aver dimenticato nulla. Giulia cerca di mantenere le distanze, convinta che ormai i loro destini si sono compiuti. Berlioz si ribella con tutte le sue forze e in un momento di esaltazione afferra con la nuda mano un attizzatoio dalla parte incandescente. Subito soccorso da Giulia, viene medicato da questa amorevolmente. Basterà questo gesto sincero a calmare l'angoscia di Berlioz. Lascerà la casa senza Giulia ma con una rinnovata volontà di vita.
Sinopsys: The famous composer and director Hector Berlioz is visiting a small town in the province of Rome, to conduct one of his compositions. At the end of the concert he stops by the home of his young love. Not to tarnish his reputation as a great romantic, he sends the entire orchestra ahead of him to play a symphony beneath the window of his beloved. This creates ahead confusion, and above all embarrasses the landlord, the lawyer Ernesto, who is worried about his political future. Berlioz reassures him, convincing him that the neighbors will think that the composer intervened to pay homage to the lawyer's political genius. And he finally manages to obtain a meeting with his loved one. Now, many years later, the long-hoped-for Giulia arrives. Forty years have passed since their last meeting, but Berlioz seems to have forgotten nothing. Giulia tries to keep her distance, convinced that their destinies are separate. Berlioz rebels with all his strength and in a moment of exaltation he grabs a burning poker with his bare hands. Giulia runs to him immediately and lovingly tends to his wound. This sincere gesture is enough to calm Berlioz anguish. He leaves the house without Giulia but with a new lust for life. Copyright A.N.I.C.A. © 1997 - Tutti i diritti riservati - All rights reserved

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information