897 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Gli extra... (1992)

Torna indietro

Gli extra... (1992)

The Extras



Regia/Director: Francisco José Fernández
Soggetto/Subject: Francisco José Fernández Rodriguez
Sceneggiatura/Screenplay: Francisco José Fernández Rodriguez
Interpreti/Actors: Renato Scarpa, Brigitte Christensen, José Quaglio, Paolo Bernacchioni, Marco De Stefano, Aldo Pomilia
Fotografia/Photography: Sandro Mancori
Musica/Music: Aldo Sferra
Costumi/Costume Design: Sabina Tani
Scene/Scene Design: Sabina Tani
Montaggio/Editing: Tullio Pascucci
Produzione/Production: Romana Movies
censura: 87354 del 09-01-1992
Altri titoli: The Extras
Trama: I personaggi: Antonio, vecchio reduce della seconda guerra mondiale, zoppo, con il pensiero ricorrente al giovane soldato suicidatosi davanti a lui; Angelo, ex orologiaio, carattere infernale e quasi cieco; Tobia, malato mentale. Antonio, sempre ubriaco nei dintorni della stazione ferroviaria, gli altri due in giro alla ricerca di cibo. Un giorno, i tre troveranno Maria, alcoolizzata all'ultimo stadio. Sarà portata in ospedale, curata e in breve tempo dimessa. Angelo se ne innamora. Di ritorno nella casetta - dove vivono, ciascuno si stende nel suo materasso, Maria al fianco di Angelo. Sono molto felici in quegli attimi, fanno l'amore. Angelo si addormenta, Maria beve l'ultimo sorso da un barattolo di birra e, ubriaca, si addormenta anche lei. Il mattino dopo la trovano senza vita. Angelo non ce la fa, scappa. Vorrebbe rifugiarsi in chiesa, ma non ci entrerà. Non trova conforto. Nel cimitero davanti a Maria per l'ultimo addio, non trova più senso alla sua misera esistenza e si toglie la vita, gettandosi sotto una macchina. La vita continuerà per Antonio e Tobia come se niente fosse successo: sono dei barboni.
Sinopsys: Antonio is an old World War II veteran with a limp, plagued by the recurring memory of the young soldier who committed suicide right before his very eyes. Angelo, an ex-watchmaker, has a hellish personality and is almost blind; Tobia is mentally ill. Antonio hangs around the train station every day, always drunk, while the other two wander around in search of something to eat. One day, in a huge junk yard, the three tramps find Maria, an alcoholic who's reached the end of the line. She is taken to the hospital, treated, and released in a short time. Angelo falls in love with her. When they return to the little house where they live each one lies down on their little mattress, Maria by Angelo's side. Maria takes one last sip from a can of beer and, drunk again, she falls asleep. The next morning they find her still lying there, lifeless. Angelo can't take it, and he runs away. In the cemetery, after he bids Maria a last goodbye, he can no longer make sense of his existence. He takes his own life, throwing himself underneath a passing car. For Antonio and Tobia life goes on as if nothing ever happened: they're bums

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information