950 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Angeli a Sud (1991)

Torna indietro

Angeli a Sud (1991)

Angels in the South



Regia/Director: Massimo Scaglione
Soggetto/Subject: Massimo Scaglione
Sceneggiatura/Screenplay: Barbara Alberti, Berto Pelosso, Massimo Scaglione
Interpreti/Actors: Paco Reconti (Max), Viviana Natale (Bianca), Matteo Gazzolo (Angelo), Lorenzo De Feo (Tonino), Andrea Golino (Ciccio), Luigi Mirabella (Pino), Nathaly Snell (Ursula), Antonietta Di Vizia (Linda), Anna Scaglione (la madre), Nando Gazzolo, Ottavia Piccolo, Maria Pia Jannuzzi (zia Carmela), Antonello Antonante (oculista), Giovanni Capalbo (parroco), Marcello Arnone (il padre), Ilaria Amaldi, Stefano Costabile, Roberta Sanzò, Ivano Nicoletti (Max), Alessandra Marchese (Bianca), Jonni Rosa (Ciccio), Massimiliano Scaglione (Angelo), Giovanni Cofone (Pino), Alessandro Cofone (Tonino)
Fotografia/Photography: Camillo Bazzoni
Costumi/Costume Design: Massimo Scaglione
Scene/Scene Design: Massimo Scaglione
Montaggio/Editing: Luigi Zita
Suono/Sound: Luigi Melchionda
Produzione/Production: Basic Cinematografica, Istituto Luce-Italnoleggio Cinematografico
Distribuzione/Distribution: Istituto Luce spa - Italnoleggio Cinematografico
censura: 87094 del 10-10-1991
Altri titoli: Angels in the South
Trama: Quattro ragazzi fermano, in una strada di campagna, un pullman di pellegrini che stanno portando una statua della Vergine a Brooklyn. Durante il viaggio uno di loro, Max, ricorda la sua vita e quella dei suoi amici. Siamo in un piccolo paese calabro, negli anni '70, Max, con Bianca e i suoi soliti amici, Angelo, Ciccio e Tonino, non vuole emigrare ma coltiva un sogno: vuole impiantare una televisione libera per realizzarsi economicamente e culturalmente. Dopo varie difficoltà, la TV privata diventa un fatto concreto, ma la sera dell'inaugurazione c'è un guasto al ripetitore, per cui nel programma si inserisce un comizio comunista albanese. I carabinieri vogliono arrestare i ragazzi per propaganda sovversiva, ma essi riescono a fuggire. Ora sono in salvo sulla corriera. Ma ecco che arriva un elicottero: si credono perduti, ma dall'elicottero scende Bianca che annuncia la realizzazione del sogno.
Sinopsys: Four young people stop a bus taking a statue of the Virgin to Brooklyn on a lonely country road. The bus is full of pilgrims and the four join them. During the trip one of them, Max, recalls his life and that of his friends. We are in a small Calabrian town in the seventies. Max (with Bianca and his friends Angelo, Ciccio and Tonino) does not wish to emigrate like so many others. He has a dream: he wants to set up a private TV station in order to improve and develop culturally and economically. After several difficulties the TV station becomes a reality but on the opening night the booster breaks down and on the wavelength an Albanian Communist Party broadcast is picked up. The police want to arrest the young people for seditious propaganda but they manage to escape arrest. Now they are safe on the bus. But just then a helicopter arrives and all seems lost. But it is simply Bianca who has come to tell them that all has turned out for the best and that their dream has come true.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information