scheda
 1448 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Stefano quantestorie (1993)

Torna indietro

Stefano quantestorie (1993)

Stefano Manytales



Regia/Director: Maurizio Nichetti
Soggetto/Subject: Maurizio Nichetti
Sceneggiatura/Screenplay: Maurizio Nichetti, Laura Fischetto
Interpreti/Actors: Milena Vukotic (madre Stefano), Renato Scarpa (padre Stefano), James Thièrrèe (Stefano giovane), Maurizio Nichetti (Stefano), Elena Sofia Ricci (Angela), Amanda Sandrelli (Chiara), Caterina Sylos Labini (Costanza), Lidia Broccolino (Marta), Leonard Catacchio (Roberto), Sabrina Paravicini (allieva professore), Cristina Beretta (amica), Maddalena Franceschi (Costanza giovane), Osvaldo Salvi (capitano Verzi), Enrico Grazioli (tenente), Elio Veller (maresciallo), Marco Zannoni (primo appuntato), Riccardo Magherini (secondo appuntato), Luigi Rosatelli (Maresciallo Pallotta), Marie Pasqua Mottl (informatrice carabinieri), Mauro Capurso (portiere carabinieri), Giorgio Caldarelli (portinaio), Caterina Munafò (moglie portinaio), Mario Pardi (automobilista), Eugenia D'Aquino (prima giornalista), Elisabetta Vergani (seconda giornalista), Nicola Grillo (impiegato Zimba), Aldo Izzo (cassiere Zimba), Savino Cesario (gruppo music. Zimba, I chitarra), Roberto Coppolecchia (gruppo music. Zimba, sax), Emanuele Dell'Aquila (gruppo music. Zimba, II chitarra), Matteo Malavasi (gruppo music. Zimba, basso), Alessando Simonetto (gruppo music. Zimba, tastiere), Giuseppe Rotondi (gruppo music. Zimba, percussioni), Alessandra Marson (gruppo music. Zimba, cantante), Franco Maino (venditore panini), Alberto Faregna (macchinista stazione), Luca Semeraro (impiegato aereoporto), Donata Mennella (signora treno), Matteo Andreone (prete treno), Maurizio Biosa (I passante), Monica Bilardi (II passante), Anna Franceschi (gemella), Francesca Franceschi (gemella), Heidi Hansen (Cecilia), Carla Piras (Teresa), Nadia Perozzo (Susanna), Federica Verini (figlia Stefano pilota), Edith Mbandakasa Malonga (figlia Stefano pilota), Corinna Nart (figlia Stefano pilota), Arianna Mainardi (figlia Stefano pilota), Elisabetta Perotto (figlia Stefano pilota), Marco Colombo (figlio Stefano pilota), Gabriele Pisu (figlio Stefano pilota), Joseph Grazioli (figlio Stefano pilota), Hirata Hideaki (figlio Stefano pilota), Kyoto Masuta (figlio Stefano pilota), Sonia Turco (allieva Stefano insegnante), Francesca Fumagalli (allieva Stefano insegnante), Deimos Virgillito (allievo Stefano insegnante), Luca Foglia (allievo Stefano insegnante), Davide Stravolo (allievo Stefano insegnante), Silvia Cremaschi (ragazza festa), Nicole Lanza (ragazza festa), Alice Colombi (ragazza festa), Michele Lanza (ragazzo festa), Matteo Colombi (ragazzo festa), Andrea Palumbo (ragazzo festa), Fabio Casati (ragazzo festa)
Fotografia/Photography: Mario Battistoni
Costumi/Costume Design: Maria Pia Angelini
Scene/Scene Design: Maria Pia Angelini
Suono/Sound: Amedeo Casati, Amedeo Casati
Montaggio/Editing: Rita Rossi
Produzione/Production: Bambù Cinema e TV
Distribuzione/Distribution: Penta Distribuzione
censura: 88398 del 04-02-1993
Altri titoli: Stefano ieri aveva vent'anni, Stefano Quantestorie, Stefano Manytales
Trama: Stefano da ragazzo aveva mille idee per la testa: andare a studiare in America, diventare una star della musica... e tutta la vita per realizzarle. Sua madre avrebbe voluto per lui una laurea, un tranquillo lavoro da insegnante, una buona moglie... suo padre preferiva pensarlo carabiniere, inserito in una carriera di tutto fispetto. Stefano quarantenne è un uomo come tanti che sta cercando di soprawivere coerentemente con le proprie idee che sono più di mille. Ma è meglio complicarsi la vita con le proprie mani o permettere agli altri di complicarla per noi? Certo, una moglie, una compagna o un colpo di fulmine possono cambiare un'esistenza senza che il diretto interessato neppure se ne avveda. Capita così di vivere da protagonisti una vita nella quale, il più delle volte, siamo finiti per caso e ci è "difficile" immaginarci in un altro ruolo, in un'altra storia, in un altro film. "ifficile", non impossibile.
Sinopsys: As a boy Stefano had a thousand ideas milling through his mind: to go and study in the States, to become a music star... and a whole life in which to make his dreams come true. His mother wanted him to get a degree, to find a steady job as a teacher, to get married... his father would have preferred him to become a Carabiniere and to rise in the ranks. At forty, Stefano is like so many others trying to make his way consistently through life, in accordance with his thousand ideas. But is it better to complicate our lives by ourselves or have other complicate it for us? Certainly a wife, a companion or a sudden arrow from Cupid's bow can change our lives without the person responsible for our woe ever knowing about it. So we live our role as protagonists in a life into which we drifted almost by chance and it is difficult for us to imagine any other life, an other story, any other film. It is difficult but not impossible.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information