1627 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La prossima volta il fuoco (1993)

Torna indietro

La prossima volta il fuoco (1993)

Next Time Will Be the Fire



Regia/Director: Fabio Carpi
Soggetto/Subject: Fabio Carpi
Sceneggiatura/Screenplay: Fabio Carpi, Luigi Malerba
Interpreti/Actors: Jean Rochefort (Amedeo), Marie-Christine Barrault (Elena), Lila Kedrova (Lila), Jacqueline Lustig (Gloria), Patrizia De Clara (Malvina), Lidia Koslovich (Diana), Francesco Antonioni (Enzo), Marta Venerus (Gertrude), Silvia Mocci (la sposa), Valerio Andrei (lo sposo)
Fotografia/Photography: Renato Berta
Costumi/Costume Design: Silvana Carpi
Scene/Scene Design: Gilberto Del Tedesco, Ruggero Magrini
Montaggio/Editing: Alfredo Muschietti
Suono/Sound: Michel Kharat
Produzione/Production: GAM Film, Istituto Luce-Italnoleggio Cinematografico, Erato Films, Paris, Frama Films International, Lugano, Canal Plus Productions, Paris, S.S.R., Berne, R.T.S.I. - Radio Televisione Svizzera Italiana, Lugano
Distribuzione/Distribution: Istituto Luce S.p.A.
censura: 88930 del 16-09-1993
Altri titoli: Ensuite le feu, Et ensuite le feu, Next Time Will Be the Fire
Trama: Amedeo Magis, professore di semantica all'Università della Sorbona, ha una moglie, Elena che da troppi anni non rappresenta più un rifugio per i suoi sentimenti, sempre più discontinui; una madre, Lila, scomoda, bizzosa e soprattutto così vecchia da provocare in lui turbamenti e allergie; e una figlia, Gloria, che è andata via da casa e adesso rientra in veste di ragazza madre, con una piccolina di dieci mesi. La vicenda si snoda lungo il viaggio che Amedeo ritualmente compie ogni estate in compagnia della moglie per visitare la madre in una casa di campagna. Qui il disagio di Amedeo si fa sempre più sensibile perché né la madre né la moglie assolvono quei nuoli affettivi che sono nella natura delle cose, ed egli medita la fuga quando arriva la figlia Gloria. Animaiesca e innocente, questa si offre nuda in bagno allo sguardo del padre e un altro giorno, davanti alla madre e alla nonna allibite, chiede al padre di insegnarle come si fa a baciare, perché nessuno l'ha mai baciata sinora. Baciandola, Amedeo dimentica la figlia e scopre la donna. Il film prende il titolo da quel castigo che l'Eterno minacciò e Noè dopo il diluvio universale: "La prossima volta il fuoco
Sinopsys: Amedeo Maqis, Professor of Linguistics at the Sorbonne, while walking through an old wood, suddenly comes across twelve naked women, among whom he recognizes his mother, his wife Elena, his daughter and a number of his own students. It is only a dream which makes him wake up in the dead of night. Next day Amedeo and his wife go to see his elderly mother who lives in the country. He is profoundly upset by this troublesome and strange old lady and by his wife towards whom his feelings are changeable. His uneasiness increases when his daughter Gloria arrives and in front of her mother and grandmother asks her father to teach her how to kiss. Perhaps she is only playing, perhaps she is asking for a sign of affection, the fact is that Amedeo discovers a woman, or a wife... Thus, mysteriously all returns to normal and Amedeo continues to live his eternal and unchanging youth, the same youth he experienced twenty years previously, when he first brought Elena home to meet his mother...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information