1258 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

80 Mq - Ottantametriquadri (1993)

Torna indietro

80 Mq - Ottantametriquadri (1993)

Eighty Squadre Meters



Regia/Director: Cecilia Calvi, Dido Castelli, Luca D'Ascanio, Luca Manfredi, Ignazio Agosta
Soggetto/Subject: Cecilia Calvi, Ignazio Agosta, Massimo Torre, Dido Castelli, Luca D'Ascanio, Luca Manfredi
Sceneggiatura/Screenplay: Cecilia Calvi, Ignazio Agosta, Massimo Torre, Dido Castelli, Luca D'Ascanio, Luca Manfredi
Interpreti/Actors: Isa Barzizza, Anna Bonaiuto, Stefano Dionisi, Giulio Scarpati, Massimo Wertmuller, Alessandro Haber, Renato Carpentieri, Isabella Ferrari, Amanda Sandrelli, Bianca Galvan
Fotografia/Photography: Franco Lecca, Roberto Benvenuti, Bruno Cascio, Alessandro Pesci, Roberto Benvenuti
Costumi/Costume Design: Nicoletta Taranta, Ornella Campanale, Nicoletta Taranta, Paola Riviello, Patrizia Baiocchi
Scene/Scene Design: Nicoletta Taranta, Antonia Rubeo, Nicoletta Taranta, Paola Riviello, Mariangela Capuano
Montaggio/Editing: Valentina Migliaccio
Suono/Sound: Fulgenzio Ceccon
Montaggio/Editing: Adriano Tagliavia
Suono/Sound: Fulgenzio Ceccon
Montaggio/Editing: Francesca Calvelli
Suono/Sound: Fulgenzio Ceccon
Montaggio/Editing: Francesca Calvelli
Suono/Sound: Gianni Sardo, Corrado Volpicelli
Montaggio/Editing: Adriano Tagliavia
Suono/Sound: Fulgenzio Ceccon
Produzione/Production: Starlet Film
Distribuzione/Distribution: Academy Pictures
censura: 88934 del 22-09-1993
Altri titoli: Eighty Squadre Meters, No mamma, no, Bisbigli, Ciao, amore, Buon compleanno, Gianmaria, Partenze
Trama: Un tema a cinque movimenti; un prisma a cinque facce, cinque lati di uno stesso solido, relativamente solido, come il rapporto obbligato tra maschio e femmina; cinque colori con sfumature tonali per un quadro della situazione sempre più astratta e rarefatta, sui giochi degli affetti e dei sentimenti, teneri, prepotenti, inconsapevoli, a volte cattivi, indecisi o estremi. Cinque racconti in ottantametri quadri, uno spazio limitato, coercitivo e rassicurante, in cui le tensioni e le intenzioni rimbalzano sui muri, moltiplicandosi e creando un groviglio di traiettorie che imprigionano i protagonisti. A volte ironico, a volte cinico, a volte commovente, ha però un minimo comun denomintore: per adesso, nello scontro degli affetti, nella guerriglia dell'amore, la tregua, la soluzione al quieto vivere, sembra ancora lontana. Ma stiamo tutti lavorando per questo.
Sinopsys: A musical theme with five movements; a prism with five facets, five sides of the same solid body, or relatively solid, like the obligatory relationship between men and women, five colors with tonal gradations for a picture of a situation that's increasingly more abstract and rarefied, about games of affection and sentiment, tender, arrogant, unaware, at times cruel indecisive and extreme. Five different stories in eighty square meters a space that's limited, coercive and reassuring in which tensions and intentions bounce off the wails, multiplying and creating a web of trajectories that imprison the main characters. Alternately ironic and cynical, at times moving, it has a minimum common denominator: for now in the clash of feelings, in the web of love, the truce, the solution for tranquility still seems far away. But we're all working to find it.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information