1473 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Puerto Escondido (1992)

Torna indietro

Puerto Escondido (1992)



Regia/Director: Gabriele Salvatores
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Enzo Monteleone
Interpreti/Actors: Diego Abatantuono, Valeria Golino, Claudio Bisio, Antonio Catania, Renato Carpentieri, Elena Callegari (donna banca), Leonardo Gajo (collega banca), Corinne Augustoni (infermiera), Niki Mondellini (cameriera son y la rumba), Jorge Fegan (uomo Monte di Pietà), Yolanda Oriwaga (Carmen), Yolo Lucio (figlia Carmen), Antonio Esyrada (uomo derubato), Julian Bujio (poliziotto carcere), Francisco Maura (poliziotto), Gruppo Son y la Rumba (Son y la Rumba), Los Guajilos (gruppo messicano)
Fotografia/Photography: Italo Petriccione
Costumi/Costume Design: Francesco Panni
Scene/Scene Design: Marco Belluzzi, Alejandro Olmas
Suono/Sound: Amedeo Casa
Montaggio/Editing: Nino Baragli
Produzione/Production: Colorado Film Production - C.F.P., Pentafilm
Distribuzione/Distribution: Penta Distribuzione
censura: 88254 del 17-12-1992
Altri titoli: Puerto Escondido
Trama: Mario ha un lavoro in banca, una fidanzata, un debole per i bei vestiti. Ed è convinto di essere felice. Ma un giorno in questura, dove è andato a ritirare il passaporto, vede un commissario di polizia uccidere un collega. A questo delitto ne segue un altro, ed egli per sfuggire all'omicida che vuole fargli assumere il ruolo di favoreggiatore, fugge da Milano. Si ritrova in Messico, a Puerto Escondido un piccolo porto sull'Oceano Pacifico, dove la gente vive di sole e di pesca. Qui incontra altri due italiani. Alex ed Anita che vivono di espedienti, e con loro stabilisce un sodalizio strano, di grande solidarietà. Si unisce a loro e con loro attraversa il Messico, paese povero e violento ma anche umano e solidale. L'ltalia è ormai lontana. Mario non tornerà più indietro: la sua vita è cambiata radicalmente, ma attraverso sangue sudore, lacrime e emarginazione ha scoperto un nuovo modo di essere felice
Sinopsys: Mario works in a bank, is engaged, has a weakness for nice cloths. He is convinced he is happy. But one day at a police station where he goes to pick up his passport, he happens to witness a murder: a policeman killing one of his colleagues. This crime is followed by another, and Mario, to escape the grips of the killer who wants to involve him as accomplice, leaves Milan and goes to settle in Mexico, in Puerto Escondido, a small port on the Pacific Ocean where people live of sun and fish Here he meets two other Italians, Alex and Anita, who live on their wits. The three become friends and their friendship is based on a very strange kind of loyalty. They join forces and set out to travel all over Mexico, a poor and violent country, but also humane and generous. Italy is now far away and Mario has no intention of turning back. Due to sweat, dust and tears he finds a new formula for happiness.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information