scheda
 1138 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Grazie al cielo c'è Totò (1991)

Torna indietro

Grazie al cielo c'è Totò (1991)

Thank Heavens for Totò



Regia/Director: Stefano Pomilia
Soggetto/Subject: Stefano Pomilia
Sceneggiatura/Screenplay: Stefano Pomilia
Interpreti/Actors: Enzo Decaro (Ernesto), Brigitte Christensen (Sara), Stefano Davanzati (Riccardo), Sandro Ghiani (Fulvio), Emy Valentino (Brunetta), Isa Barzizza (Loredana), Domenico Sepe (poliziotto), Albano Bufalini (portinaio), Letizia Matteucci (cassiera cinema), Danilo Volponi (professore), Levino Schiavone (figlio Brunetta), Alessandro Fusilli (figlio Brunetta), Maria Converti (segretaria biblioteca), Franca Annamaria Arborea (prima donna pulizie), Marina Di Carluccio (seconda donna pulizie), Francisco Josè Fernandez Rodriguez (marito Brunetta)
Fotografia/Photography: Gianfranco Maioletti
Musica/Music: Stelvio Cipriani
Costumi/Costume Design: Sabina Tani
Scene/Scene Design: Sabina Tani
Suono/Sound: Roberto Barbieri
Montaggio/Editing: Maristella Bassi
Produzione/Production: Produzioni Cinematografiche Associate (1992)
censura: 87069 del 10-10-1991
Altri titoli: Thank Heavens for Totò
Trama: Braccato dalla polizia, Ernesto si rifugia in un cinema di periferia nascondendosi dietro lo schermo. Disperato, decide di iasciarsi morire con gli occhi pieni delle immagini del grande Totò, di cui nel cinema viene proiettata una retrospettiva. Stordito, Ernesto finisce col dialogare con una fiamma parlante che si leva sul palcoscenico e gli dà consigli con una voce che sembra quella di Totò. Condotto in ospedale in stato precomatoso, Ernesto guarisce e ritorna in famiglia, dove ancora una volta si scontra con la realtà: una moglie adultera, un fratello egoista, un amico traditore, un figlio non suo. Stavolta però sa difendersi da tutti: glielo ha insegnato Totò. Imitando le astuzie e le trovate dei suoi personaggi, egli riuscirà a compiere le vendette sognate per tutta la vita.
Sinopsys: Hunted by the police, Ernesto takes refuge in a cinema, where he hides behind the screen. In utter despair he decides to let himself die watching images of the great comic actor Toto', a series of whose films is being shown in the cinema where he is in hiding. Stunned, Ernesto begins a dialogue with a talking flame that appears on the stage behind the screen and whose voice seems to be that of Toto'. Taken to hospital in a state of pre-coma, Ernesto gets well again and goes back to his family where he must once more come to terms with hard reality: his unfaithful wife, his selfish brother, a traitor friend, a son who is not his. This time, however, he is able to defend himself against all of them: Toto' has taught him how. Imitating the cunning and the tricks of the characters played by Toto', he manages to obtain the revenge he dreamed of all his life.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information