1290 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Dove comincia la notte (1991)

Torna indietro

Dove comincia la notte (1991)

Where the Night Begins



Regia/Director: Maurizio Zaccaro
Soggetto/Subject: Pupi Avati
Sceneggiatura/Screenplay: Pupi Avati
Interpreti/Actors: Tom Gallop (Irving), Cara Wilder (Nora), Don Pearson (Lee), Kim May Guest (Sybil), Blair Bybee (Denny), Jerry Y. Wolking (Greg), Mary Lou Dennhardt (Sylvia), Leann D. Donovan (Betty), Ron Jasson (Schudalter), Jean Liblick (Ruth), Georgia Klein (Barbara), Elisabeth L. Riecke (Glenda), William C. Renk (Rich), Michael Kennedy (Lanny), Randy Pearson (Steve), Barbara Lipnick (suora), Judy Ramsey (cameriera di casa Stone), John L. Fair (portiere dell'hotel), Stanley Sunleaf (Marine), Dawn M. White (ragazza dai capelli rossi), Judy Ramsey (seconda suora)
Fotografia/Photography: Pasquale Rachini
Musica/Music: Stefano Caprioli
Costumi/Costume Design: Graziella Virgili
Scene/Scene Design: Carlo Simi, Ron Bellomy
Montaggio/Editing: Amedeo Salfa
Produzione/Production: Duea Film, Filmauro, RAI-Radiotelevisione Italiana (Rete 1)
Vendite all'estero/Sales abroad: Filmauro
censura: 86620 del 06-05-1991
Altri titoli: Where the Night Begins
Trama: Nat Crosley muore a Davenport nel 1990, dopo essere vissuto solo e rinchiuso nella sua casa negli ultimi tredici anni della sua vita. Sua moglie Marta e suo figlio Irving vivono a Chicago, dopo la separazione avvenuta in seguito allo scandalo che ha coinvolto il professore Crosley e una sua allieva sedicenne, Glenda Mallory, scandalo concluso con il suicidio di Glenda. Irving torna a Davenport per firmare l'atto di donazione della casa a favore della madre e del fratello di Glenda Mallory, a titolo di risarcimento per i danni morali subiti. Irving, deciso a chiudere in fretta la faccenda, non si fa convincere dall'insistenza di testimonianze che vogliono ancora viva Glenda. Ma poi nella casa malandata e misteriosa egli, aiutato da alcuni coetanei, indaga nel tentativo di dare una soluzione al giallo. Un incontro decisivo per Irving con la madre di Glenda, una vecchia distrutta dal dolore e ricoverata in un istituto di suore, fa svanire la possibilità che la ragazza sia ancora viva. Irving resta colpito da un oggetto personale che era appartenuto a Glenda: un orecchino con una piccola goccia di cristallo rosa. Egli decide di firmare l'atto di donazione, ma prima di consegnare definitivamente le chiavi, fa un ultimo tentativo per cercare di svelare il mistero. Nella casa, ormai dei Mallory, fruga dovunque: ed ecco che da un baule spunta fuori un orecchino gemello di quello che custodiva gelosamente la madre della ragazza. Irving è sconvolto. Forse Glenda non si è suicidata, forse ad uccidere è stata proprio...
Sinopsys: Nat Crosley dies in Davenport, a small American town in the state of Iowa, where for the last 13 years he's lived alone closed up in his home, after splitting up with his wife Martha. His wife divorced him after she found out about his affair with his sixteen-year-old student, Glenda Mallory, who later committed suicide. Martha goes to live in Chicago with their son, Irving. Irving goes back to Davenport with the aim of donating their family home to Glenda's parents, in compensation for the moral damage they've suffered. But in Davenport, rumors are circulating that Glenda is still alive. Irving is convinced that the rumors are untrue, and signs the contract. But before he hands over the keys to the new landlords, he decides to dig around a bit to see if there isn't maybe some truth to all those rumors about Glenda. Several clues lead him to think that the girl didn't commit suicide, but was murdered.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information