901 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Gole ruggenti (1992)

Torna indietro

Gole ruggenti (1992)

Roaring Throats



Regia/Director: Pier Francesco Pingitore
Sceneggiatura/Screenplay: Pier Francesco Pingitore, Carla Vistarini
Interpreti/Actors: Pippo Franco, Pamela Prati, Leo Gullotta, Stefano Antonucci, Gianfranco Barra, Fabrizio Maturani [Martufello], Maurizio Mattioli, Jo Squillo, Morgana, Pier Maria Cecchini, Manlio Dovì, Massimo Guelfi, Valeria Marini, Mita Medici, Alex Partexano, Antonello Piroso, Alessandro Aiesi, Aldo Artuso, Riccardo Belpassi, Fabrizio Ferri, Sabrina Marciano, Maurizio Mauri, Luigi Miseferi, Gino Nicolosi, Massimo Olcese, Russel Renaurt Spellman, Toni Ucci, Katy Vinci, Giacomo Battaglia (cantante), Freddy Coppertone (cantante), Franco Ferrazzoli (cantante), Gianni Giannini (cantante), Paolo Giusti (cantante), Ciccio Sardu (cantante), Tony Tamma (cantante), Ombretta Bertuzzi (ballerina), Daniela Crociani (ballerina), Natascia De Nicola (ballerina), Eliana Ericina (ballerina), Alessandra Pesaturo (ballerina), Silvia Rinaldi (ballerina), Barbara Scatà (ballerina), Claudia Silo (ballerina), Concetta Gabriella Fazzino (corista), Elena Martincova (corista), Alessandra Quadraccia (corista)
Fotografia/Photography: Sergio D'Offizi
Musica/Music: Piero Pintucci, Francesco Pintucci
Costumi/Costume Design: Daniela Rossi
Montaggio/Editing: Antonio Siciliano
Suono/Sound: Massimo Loffredi
Produzione/Production: Pentafilm, Maura International Film, Cecchi Gori Group - Tiger Cinematografica
Distribuzione/Distribution: Penta Distribuzione
censura: 88235 del 27-11-1992
Altri titoli: Roaring Throats
Trama: Paolo Galli è il presentatore del "festival" che si svolgerà di lì a tre giorni. Sono tre giomi di prove esasperanti, stressanti, con pressioni di ogni genere. I discografici vogliono imporre i loro cantanti, l'organizzatore generale deve rastrellare benemerenze e denari, i politici imbottiscono il Festival di raccomandati, secondo una consuetudine che diventa ogni anno sempre più ingombrante. E tutt'intorno la fauna tipica dei Festival: la co-conduttrice super raccomandata Alida Spada, l'autore Edoardo Lasagnetta, I'angosciato dirigente televisivo Colasanti, il mitomane Martufello, la cantante esclusa all'ultimo momento Pat Rubino e uno stuolo di cantanti aila disperata ricerca del successo. Su tutti la presenza della stampa, attenta più ai pettegolezzi e agli scandali che alla qualità degli interpreti in gara. Al temmine dei tre giorni un finale assolutamente in linea con il Festival
Sinopsys: Paolo Galli is the compere of the "Festival" to be held in three days'time, three days of exasperating, stressing practice and pressure from all sides. The record companies want their singers to participate, the organizers must attract honour and money, the politicians want their protegee to be a part of the scene. Everything goes according to what has now become a consolidated tradition. A11 around the Festival rotate the usual characters: Alida Spada, a super-protégée and Galli's fellow compere, the scriptwriter Edoardo, the anguished television executive Colasanti, the mythomaniac Martufelli, Pat Rubino the singer excluded from the Festival at the very last moment and a host of singers desperately greedy for success. All takes place under the surveillance of the press, more interested in scandal than in the true merits of the performers. After the terrible three-day ordeal, the Festival takes off perfectly in line with the blueprints.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information