scheda
 1127 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La condanna (1991)

Torna indietro

La condanna (1991)

The Conviction



Regia/Director: Marco Bellocchio
Soggetto/Subject: Marco Bellocchio, Massimo Fagioli
Sceneggiatura/Screenplay: Marco Bellocchio, Massimo Fagioli
Interpreti/Actors: Vittorio Mezzogiorno (architetto Lorenzo Collaianni), Andrzej Szeweryn (giudice), Claire Nebout (Sandra Celestini), Grazyna Szapolowska (Monica), Paolo Graziosi (giudice), Maria Immacolata Sneider (gitana), Claudio Emeri (Procuratore della Repubblica)
Fotografia/Photography: Giuseppe Lanci
Musica/Music: Carlo Crivelli
Costumi/Costume Design: Stefania Benelli
Scene/Scene Design: Giantito Burchiellaro
Montaggio/Editing: Mirko Garrone
Produzione/Production: Cineuropa '92, Istituto Luce-Italnoleggio Cinematografico, RAI-Radiotelevisione Italiana (Rete 2), Cactus Film, Zürich, Banfilm, Paris, Canal Plus, Paris
Distribuzione/Distribution: Istituto Luce spa - Italnoleggio Cinematografico
censura: 86433 del 19-02-1991
Altri titoli: Autour du désir, La condena, The Conviction, The Conviction
Trama: Una giovane donna , Sandra, si perde in un museo e finisce per farsi chiudere dentro. Nella notte, mentre passeggia per i saloni vuoti, proprio davanti ad un quadro di Leonardo, le appare un uomo. Lo sconosciuto (che chiamiamo architetto) la tranquillizza, l'accompagna attraverso il museo e poco a poco la seduce. Fanno l'amore fino all'alba, poi lui tira fuori le chiavi per uscire. Per Sandra è l'inganno: lo denuncia per violenza carnale. Al processo il Pubblico Ministero Giovanni Malatesta chiede la condanna dell'architetto. Egli sta attraversando una crisi con la sua compagna, Monica, con cui ha problemi sessuali. Monica se ne va e per Giovanni è la condanna, la sconfitta. Cerca delle risposte dall'architetto, ma questi non è in grado di dargliele. Ora però Giovanni non è più soltanto razionale, la sua vita è segnata da una ricerca senza fine; quindi dalla speranza.
Sinopsys: A young woman, Sandra gets lost in a museum and is locked in. During the night while she is walking around the empty rooms and just as she stops to contemplate a painting by Leonardo, a man appears. This stranger (we shall call him "the architect") calms her, then accompanies her around the museum, then gradually seduces her. They make love until daylight. Then suddenly the architect takes out the keys of the museum and opens the doors of the gallery. For Sandra this means betrayal. She reports the architect to the police and accuses him of rape. At the trial the prosecutor, Giovanni Malatesta, asks that the architect be found guilty and sentenced. Giovanni Malatesta is going through a crisis as far as his relationship with his companion Monica. He and Monica have sexual problems. Monica leaves him and this means defeat for Giovanni. He tries to get help from the architect, but the latter is unable to give it to him. Now, however, Giovanni is non longer simply rational, his life is tainted by doubt which leads him to find answers and gives rise to hope.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information