1867 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Cortesie per gli ospiti (1991)

Torna indietro

Cortesie per gli ospiti (1991)

The Comfort of Strangers



Regia/Director: Paul Schrader
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Harold Pinter
Interpreti/Actors: Cristopher Walken (Robert Kenway), Rupert Everett (Colin), Natasha Richardson (Mary), Helen Mirren (Caroline), Manfredi Aliquo (portiere), David Ford, Daniel Franco, Massimiliano Pavone (Robert giovane), Stéphanie Marianeschi (cameriera albergo), Petra Amadi (turista tedesca), James Osaro (venditore della spiaggia), Silvia Sfasciotti (Lisa), Aldo Mengoline (padre Lisa), Christine Wright (madre Lisa), Fabrizio Castellani, Giancarlo Previati, Antonio Serrano (poliziotto), Mario Cotone (ispettore)
Fotografia/Photography: Dante Spinotti
Musica/Music: Angelo Badalamenti
Costumi/Costume Design: Mariolina Bono, Giorgio Armani
Scene/Scene Design: Gianni Quaranta
Montaggio/Editing: Bill Pankow
Produzione/Production: ERRE Produzioni, Silvio Berlusconi Communications, Sovereign Pictures, Los Angeles
Distribuzione/Distribution: Penta Distribuzione
censura: 86466 del 14-03-1991
Altri titoli: The Comfort of Strangers, Der Trost von Fremden, Etrange séduction, El placer de los extraños, The Comfort of Strangers, The Comfort of Strangers, The Comfort of Strangers
Trama: Colin e Mary, lui giornalista, lei attrice, sono due inglesi che hanno deciso di tornare a Venezia in vacanza. Uno dei primi giorni, la giovane coppia, non sposata, durante la ricerca notturna di un bar ancora aperto, incontrano Robert, un veneziano misterioso che risce a conquistarsi la loro simpatia. Egli parla perfettamente inglese ed emana una forza che strappa la coppia alla propria realtà privata per spingerla verso un ignoto. Le loro azioni e i loro sentimenti sembrano sfuggire al loro controllo, inconsapevolmente diventano due pedine di un gioco. Robert li invita a trascorrere una serata a casa sua, dove i due incontrano sua moglie, Caroline, altrettanto enigmatica: una timida donna canadese, che li supplica di tornare. Quattro persone si trovano cosi a praticare lo sport della possessione umana. Qualcuno vincerà, qualcuno perderà. Chi possiede l'immagine possiede la realtà. E la realtà è la morte.
Sinopsys: Colin and Mary are an English journalist and an actress who have decided to return to Venice on holiday. During one of the first nights of their stay, the couple, who are not married, while looking for an open bar at a very late hour, meet Robert a mysterious Venetian who wins their sympathy. He speaks English perfectly and is gifted with a very special inner strength that enables him to jolt them out of their normal reality and urge them along a pathway towards the unknown. Their very actions and thoughts seem no longer under their control, in fact they have become the unknowing pawns in a strange game. Robert invites them to spend the night at his home where they meet his wife Caroline, just as enigmatic as he is. She is a timid Canadian who begs them to come back to see her again. Thus four people end up playing the dangerous game of human possession. Some win, some lose. Whoever possesses the image possesses reality and reality is death.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information