1744 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Diceria dell'untore (1990)

Torna indietro

Diceria dell'untore (1990)

The Plague Sower



Regia/Director: Beppe Cino
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Beppe Cino
Interpreti/Actors: Franco Nero (Angelo), Lucrezia Lante Della Rovere (Marta), Fernando Rey (Gran Magro), Remo Girone (Sebastiano), Vanessa Redgrave (suor Crocifissa), Egidio Termine (Luigi), Salvatore Cascio (Adelmo), Dalila Di Lazzaro (Teresa), Toni Ucci (primo anziano), Ferdinando Murolo (colonnello), Gianluca Favilla (Padre Vittorio), Anamaria Giuseleva (suor Benedetta), Federica Belfiore (Adelina), Tiberio Murgia (secondo anziano), Elisabetta Darida (suor Casimira)
Fotografia/Photography: Franco Delli Colli
Musica/Music: Carlo Siliotto
Costumi/Costume Design: Francesca Sartori
Scene/Scene Design: Maurizio Leonardi
Montaggio/Editing: Emanuele Foglietti
Suono/Sound: Roberto Fiorenza
Produzione/Production: Istituto Luce-Italnoleggio Cinematografico, Surf Film, Moviemachine, RAI-Radiotelevisione Italiana (Rete 1)
Distribuzione/Distribution: Istituto Luce spa - Italnoleggio Cinematografico
censura: 85773 del 11-06-1990
Altri titoli: The Plague Sower, The Plague Sower
Trama: Nell'estate-autunno del 1946, a guerra finita, in un sanatorio siciliano, La Rocca, viene ricoverato Gesualdo, un soldato scampato al nemico ma non alla tisi. Trova nel sanatorio altri compagni di consunzione e conosce la bella Marta, la più invelenita delle ricoverate, ex ballerina, ex amante di un ufficiale delle SS condannato dai partigiani, donna offesa nel corpo e nell'anima. Tra i due "scampati" alla guerra, ma non alla malattia, nasce una storia d'amore, vissuta nella consapevolezza dell'attesa della fine. Il direttore sanitario de "La Rocca" cede anche lui al male, muore anche Marta, dopo una fuga d'amore con Gesualdo, come per gustare un'ultima volta il sapore della vita. Unico scampato, Gesualdo, fuori ormai dal sanatorio, aspetta il tram che lo porterà a casa, al suo paese, per un'attesa forse più lunga, prima dell'inevitabile.
Sinopsys: After the war, during the summer and autumn of 1946, in an Italian sanatorium, La Rocca, Gesualdo, a soldier who has survived the war but who has not escaped TB, is a patient. Here he meets others like himself and gets to know the lovely Marta, the most embittered of the hospital's inmates. She is an ex-dancer, ex-lover of an SS officer put to death by the partisans, a woman wounded in the flesh and in the spirit. These two war "survivors", who have not escaped illness, fall in love and live a love story, aware of how little time they have. The director of the sanatorium falls a victim to the malady, Marta dies after a kind of "elopement" with Gesualdo, in an attempt to taste real life for the last time. The sole survivor, Gesualdo, out of hospital, awaits the tram that will take him home to his own little village, where he will slowly await the end.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information