1955 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Atto di dolore (1990)

Torna indietro

Atto di dolore (1990)

Paiful Act



Regia/Director: Pasquale Squitieri
Soggetto/Subject: Pasquale Squitieri, Sergio Bianchi
Sceneggiatura/Screenplay: Pasquale Squitieri, Sergio Bianchi, Nanni Balestrini
Interpreti/Actors: Claudia Cardinale (Elena Basile), Karl Zinny (Sandro), Giulia Boschi (Martina), Bruno Cremer (Armando), Memè Perlini (Ramella), Ferruccio De Ceresa (Salvi), Enrico Lo Verso (Geraci), Victoria Zinny (Amelia), Clara Colosimo (contessa Cini), Tanja Alexander (Flora), Maria Belfiore (Lucia), Gabriele Muccino (Zico), Mario Granato (medico), Raimondo Penne (medico della malavita), Roberta Chiu (Mina), Claudio Spadaro (direttore prigione), Fabio Traversa (Bartoli), Benito Artesi (Alessio), Eliana Miglio (Matilde), Almina De Sanzio (Elisa), Vincenzo Failla (infermiere), Pasquale Calone (Andrea), Ubaldo Lo Presti (Don Lorenzo), Giovanna Mainardi (Gianna), Amedeo Letizia (Cico), Gianni Di Benedetto (avvocato Maffei), Andrea Spina (giovane che si prostituisce), Marco Becchini (un poliziotto), Manoel Claudiano (un cameriere)
Fotografia/Photography: Romano Albani
Musica/Music: Gioacchino $ Rossini
Costumi/Costume Design: Ornella Campanale
Scene/Scene Design: Massimo Carubelli
Montaggio/Editing: Fiorenza Muller
Produzione/Production: Istituto Luce-Italnoleggio Cinematografico, VIDI, RAI-Radiotelevisione Italiana (Rete 2), Cinémax, Paris
Distribuzione/Distribution: Istituto Luce spa - Italnoleggio Cinematografico
censura: 85936 del 09-08-1990
Altri titoli: Acte d'amour, Paiful Act
Trama: Il film è ispirato ad una storia realmente accaduta a Milano, nell'estate del 1989. Elena conduce da anni una vita di lavoro intesa a realizzare una dignitosa esistenza per sé e per i suoi due figli, Alessandro e Martina, dopo la morte del marito. Casualmente, una notte d'invemo del 1980, scopre che il giovane figlio di sedici anni, Alessandro, è un abituale consumatore di eroina. Da quella scoperta, che la trova impreparata ed attonita, inizia la Via Crucis di questa madre che, nel tentativo di sottrarre suo figlio alla morsa spietata della droga, si scontra con il cinismo l'indifferenza, la speculazione, I'ipocrisia, la violenza di un mondo che in precedenza ignorava dei tutto. Tuttavia, la ferita più dolorosa le viene inferta, sia pure incosciamente, proprio dal figlio che, con il suo comportamento sempre più distante, menzognero, aggressivo e crudelmente egoistico, la conduce alla totale disperazione e ad una scelta fatale.
Sinopsys: This film is based on a fact that really took place in Milan during the summer of 1989. Elena has led a long life of hard work in order to guarantee a dignified existence for herself and for her two children, Alessandro and Martina, after the death of her husband. By sheer chance, one winter's night in 1980, she finds out that Alessandro is a heroine addict. She is shaken by this discovery and unprepared for the shock it causes. From this moment on Elena will try to do all in her power to save her son from the ruthless grip of addiction and, as she struggles against terrible odds, she comes up against the cynicism, indifference, speculation, hypocrisy and the violence of a world she knew nothing of until her son's problem arose. However, the most painful and unearable side of this shattering "Via Crucis" will be the way in which her son himself, unknowingly, will wound her with his estrangement, his lies, his cruel and selfish aggressiveness and lead her to utter despair and a final fatal choice

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information