1457 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Scugnizzi (1989)

Torna indietro

Scugnizzi (1989)



Regia/Director: Nanni Loy
Soggetto/Subject: Nanni Loy, Elvio Porta
Sceneggiatura/Screenplay: Nanni Loy, Elvio Porta
Interpreti/Actors: Leo Gullotta (Fortunato Assante), Claudia Muzii (Anita), Piero Pepe (ing. Cernia), Nicola Di Pinto ("Cotenella"), Stefano De Sandro (direttore), Aldo Giuffrè (Don Nicola), Gerardo Scala (Gerardo), Pino Caruso (giudice), Lina Polito (signora Lanzetta), Imma Piro (Luciella), Italo Celoro (Mastracchio), Giuseppe De Rosa (Migliaccio), Marco Leonardi (Salvatore), Luigi Savoia (Battista), Giuseppe Lanzetta (Lanzetta), Bruno Colella (Terzillo), Gabriella Polesinanti (Laura Cametta), Luigi Uzzo [Gigi Uzzo] (Tuppodoro), Gerarda Martire (Antonietta), Giuditta Del Vecchio (Cettina), Massimo Colatosti (Affinito), Nello Riviè (Cacciapuoti), Dante Marmone (Cametta Michele), Marina Rufo (Cametta Laura), Salvatore Puccinelli (Cammarota), Leonida Marchese (Capacchione), Gabriele Gaudiero (Cernia Marco), Bruno Bilotta (Don Nicola), Luciano Spena (Gennarino), Elio Polimeno (guardiano magazzino), Ciro Iuliucci (Mario), Maurizio Capone (Migliaccio), Pedro Sarubbi Ruzzi (Minervini), Francesco Rapuano (Naccariello), Nicola Traversa (Paciullo), Gaetano Rutigliano (Papaccio), Tosca D'Aquino (Teresa), Armando Marra (Vitale), Gaetano Amato, Benito Artesi, Aldo Barone, Pietro Bertone, Angiolina Campanelli, Giuditta Del Vecchio, Stefano De Sando (direttore), Fabio Grossi, Nazzareno Natale, Pasquale Paglionico, Giuliana Picchi, Micaela Pignatelli, Salvatore Piccinelli, Pasquale Russo, Franco Allocca, Sara Basile (Iodice), Germano Bellavia ('o nonno), Christian Capone (Beniamino), Giacomo Colella (Cazzillo), Salvatore Dello Russo, Stefano Fucci (Taddeo), Massimo Giunto (Peppino), Pasquale Izzo, Giuseppe Merolla, Ernesto Minopoli, Ciro Piscopo, Silvio Rigotti, Pierapaolo Rossi (Felluso), Gennaro Spanò, Luciano Spena (Gennarino)
Fotografia/Photography: Claudio Cirillo
Musica/Music: Claudio Mattone
Costumi/Costume Design: Danda Ortona
Scene/Scene Design: Bruno Garofalo
Montaggio/Editing: Franco Fraticelli
Produzione/Production: Clemi Cinematografica, Titanus Produzione
Distribuzione/Distribution: Titanus Distribuzione
censura: 84969 del 05-09-1989
Altri titoli: Pojkarna fran Neapel
Trama: E' sera. Due cellulari si fermano davanti all'ingresso secondario del Teatro San Carlo di Napoli. Ne scendono una trentina di ragazzi tra i 14 e i 18 anni, scortati dagli agenti di custodia. Entrano nel teatro. Si truccano e si vestono. Intanto la platea del teatro si riempie di spettatori eleganti. E' uno spettacolo particolare, di beneficenza. Si fa buio. L'orchestra attacca l'introduzione e si apre il grande sipario. Comincia così lo spettacolo "Scugnizzi", ideato e recitato dai trenta ragazzi detenuti nell'Istituto Minorile di Nisida. Nascono frammenti e brani della vita dei ragazzi dai primi piani degli interpreti, dalle situazioni e dalle coreografie, dalle battute delle scenette, dai versi delle canzoni. Sono tutti tasselli di un quadro, un mosaico che si va man mano delineando sulla condizione dei minori, oggi, a Napoli. L'uomo di oggi nella società è sempre un po' attore di se stesso. Il ragazzo napoletano è attore di più profonda vocazione: fino a fare fino in fondo la parte del napoletano "tipo". Certo, queste storie napoletane possono sembrare cose di colore, ma quando le smuovi sotto ci sono bambini e ragazzi che soffrono, che patiscono e che magari si bruciano la vita. Gli "scugnizzi" napoletani sono tutti intelligenti, potrebbero diventare socialmente utili, in una città dove è ormai consuetudine che invece si buttino via. E' ancora da recuperare la loro immagine contraddittoria; la loro disperazione può suggerire un futuro lieto, la sofferenza speranze irragionevoli, la gioia l'autodistruzione. Ecco forse la spiegazione della funebre carica suicida con cui molti scugnizzi si "godono" la vita.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information