1156 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Rosso di sera (1989)

Torna indietro

Rosso di sera (1989)



Regia/Director: Beppe Cino
Soggetto/Subject: Beppe Cino
Sceneggiatura/Screenplay: Beppe Cino
Interpreti/Actors: Massimo Venturiello (Alex), Cristiana Borghi (Margit), Tomas Arana (Pais), Manuela Gatti (Teresa), Franco Citti (Capace), Eloisa Cino (Elo), Egidio Termine (Nanni), Stelio Fiorenza (Omero), Claire Hardwick (Valeria), Fiammetta Carena (Rosa), Lubka Lensi (Occhi Verdi), Andrea Cavatorta (Giangi), Alessandra Stordy (Tigre Due), Carmen Manzano (Tigre Uno), Patrizia Falcone (Loredana), Ugo Fangareggi (Michele), Maurizio Fazzini (Benedetto), Enzo Gallo (Daniele), Ghete Strano (Scotti), Gianfranco Scancarello (Restini), Guido Laudani (capo reparto), Luciano Curreli (Moto Uno), Stefano Bindella (Moto Due), Anna Rita Dell'Atte (Anna Rosa), Titta Mancinelli (mamma Elo), Daniela Scarlatti (invitata festa), Silvia Tieri (altra invitata festa), Anna Vinci (altra invitata festa), Marcello Vento (cantante), Cristina Masi (ballerina), Stefano De Paolis (musicista)
Fotografia/Photography: Adolfo Bartoli
Musica/Music: Carlo Siliotto
Costumi/Costume Design: Maurizio Leonardi, Titta Mancinelli
Scene/Scene Design: Maurizio Leonardi, Titta Mancinelli
Montaggio/Editing: Emanuele Foglietti
Suono/Sound: Vincenzo Termine, Alessandra Pinto
Produzione/Production: Moviemachine
Distribuzione/Distribution: C.R.C. Cin.ca Romana Cineproduzioni
censura: 84390 del 24-01-1989
Trama: Alex, uno spedizioniere, si incontra sabato sera con i suoi amici Capace e Pais, nel bar di Omero. Egli è un ex, un ex di buona parte della sua vita, sempre in fuga per scappare da tutto e da tutti. Ha un'amante, Margit, un ex moglie e una bambina, Elo, a cui telefona in continuazione, nevroticamente, promettendo sempre di andare a trovarla. La domenica Alex va al mare con la figlia, poi al ritorno si reca ad una festa con Margit, in una villa in aperta campagna. Durante la festa Alex si dà un contegno, aiutandosi con una bottiglia. Poi, all'alba del lunedì, torna in città, ma non con la sua macchina, che è in panne. E' stanco, assonnato e senza soldi. Passa al bar di Omero, poi telefona a Margit e alla figlia. Un gruppo di sopravvissuti alla notte della domenica canta: Alex si avvicina incuriosito, poi gira le spalle e si allontana.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information