scheda
 1277 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Odore di pioggia (1989)

Torna indietro

Odore di pioggia (1989)



Regia/Director: Nico Cirasola
Soggetto/Subject: Nico Cirasola, Tommaso Di Ciaula
Sceneggiatura/Screenplay: Nico Cirasola, Elia Canestrari, Lucia Di Roma, Tommaso Di Ciaula, Vito Riviello
Interpreti/Actors: Totò Onnis (Totò, l'acchiappamosche), Agnete Vossgard (americana), Frank Lino (Rocco), Claudia Criesmayer (angelo azzurro), Renzo Arbore (Renzo, maestro barbiere), Vito Riviello (voce della radio), Nico Cirasola (Jaguaro), Gianni Colajemma (assessore), Mino Barbarese (segretario), Teodosio Barresi (colonnello americano), Mario Mancini (padre), Grazia Daddario (madre), Ferdinando Nicotera (zio compare), Diego Verdegiglio (Vito), Gianni Pellegrino (Giovanni, il chitarrista), Elia Canestrari (artista del castello), Clelia Logoluso (ragazza mora), Claudia Cirasola (bambina del castello), Dionisia Cirasola (bambina del castello), Annamaria Tisci (pittrice del castello), Nico Salatino (Domenico, il presentatore), Lolly (cantante), Gino De Felice (Magoo Chabernot), Enrico Sanelli (zio da giovane), Mariangela Barbanente (zia da giovane), Enrico Sanelli (ragazzo del porto), Elvio Frison (ragazzo del porto), Giuseppe Maria Trementozzi (bullo della barberia), Tommaso Di Ciaula (compositore), Antonio Del Mastro, Mario Ventura (professore), Gilda Elvira Ferrari (professoressa)
Fotografia/Photography: Lorenzo Fiore
Musica/Music: Nino Lepore
Costumi/Costume Design: Elia Canestrari, Lucia Di Roma
Scene/Scene Design: Elia Canestrari, Gabriella Larinà
Montaggio/Editing: Alessandra Consoli
Produzione/Production: Mediterranea Film (1983)
Distribuzione/Distribution: DAC Distribuzione - Airone Cinematografica
censura: 84725 del 08-06-1989
Trama: Totò, bel giovanotto con tanti desideri, vive in un paese del Sud. Egli è chiamato dai suoi compaesani "acchiappamosche", in senso dispregiativo, proprio a causa dei suoi sogni utopistici. Totò, incurante di tutto, vive la sua particolare vita su una vecchia Guzzi 500, che è il suo cavallo di battaglia, inseguendo i simboli più poetici dell'amore. Incontra così una bionda affascinante ed enigmatica, un'avvenente moglie di un ufficiale di una vicina base americana e una sensualissima ragazza bruna. E' trascinato dal fervore di una vita locale che, come nella migliore tradizione mediterranea, esprime gli umori più comici e balordi con intrallazzi politici. Tra tanti sogni, tante utopie, che si rivelano sempre più vuoti e privi di significati, Totò si avvia a ricevere un premio internazionale di poesia, ponendo fine così alle delusioni.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information