1957 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Nostos - Il ritorno (1989)

Torna indietro

Nostos - Il ritorno (1989)

The Return of ''Nostos''



Regia/Director: Franco Piavoli
Soggetto/Subject: Franco Piavoli
Sceneggiatura/Screenplay: Franco Piavoli
Interpreti/Actors: Luigi Mezzanotte (Nostos), Branca De Camargo, Alex Carozzo, Giuseppe Marcoli, Paola Agosti, Mariella Fabbris, Laboratorio Teatro Settimo
Fotografia/Photography: Franco Piavoli
Musica/Music: Luca Tessadrelli, Giuseppe Mazzucca, Gianandrea Gazzola, Luciano Berio, Alexander Borodin, Claudio Monteverdi
Costumi/Costume Design: Ferruccio Bolognesi
Scene/Scene Design: Gianfranco Aymerich
Montaggio/Editing: Franco Piavoli
Suono/Sound: Franco Piavoli
Produzione/Production: Immagininazione, Zefiro Film
Distribuzione/Distribution: Mikado Film, Mikado Film
censura: 85137 del 26-10-1989
Altri titoli: The Return of Nostos, The Return of "Nostos"
Trama: Nostos", reduce dalla violenza della guerra, è animato dal prepotente desiderio di tomare alla sua terra. Per ritrovarla egli compie un percorso lungo e difficile, sia per le avversità naturali sia per la continua, pungolante curiosità che lo spinge alla scoperta di luoghi e persone. Ed ecco l'incubo ricorrente delle stragi, l'incontro commovente con il fantasma materno, la preghiera al grande albero perchè gli riveli la strada del ritorno, l'evasione nella apparente dolcezza dell'oblio, il naufragio e la perdita degli amici, l'incontro d'amore nel paradiso terrestre, la nostalgia, il rimpianto, la disperazione, il delirio e finalmente il ritorno ai luoghi ed agli affetti nativi: questi sono i momenti del lungo itinerario, del sofferto andar errando che porta il protagonista alla riscoperta del mondo e dei sentimenti primari
Sinopsys: "Nostos" a war veteran is taken by a terrible urge to go back to his own land. To get there he must travel a long and difficult road. This road is full of natural dangers and is made even more difficult by the fact that Nostos's own curiosity gets him into a number of predicaments. He is tormented by a recurring nightmare of slaughter, he meets his mother's ghost, he prays by the great tree asking to be shown the road again, he yields to the apparent sweetness of oblivion, he is shipwrecked and loses his friends, he finds love in the earthly paradise he feels nostalgia, regret, despair, delirium, but finally he reaches the familiar shores of his own land. This is the story of a long journey that brings the protagonist to a rediscovery of the world and of human sentiment.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information