scheda
 1250 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Corsa di primavera (1989)

Torna indietro

Corsa di primavera (1989)



Regia/Director: Giacomo Campiotti
Soggetto/Subject: Giacomo Campiotti, Lucia Maria Zei
Sceneggiatura/Screenplay: Giacomo Campiotti, Lucia Maria Zei
Interpreti/Actors: Giusi Cataldo (madre di Isacco), Roberto Citran (padre di Isacco), Alessandro Borrelli (Isacco), Massimo Filimberti (Fiorello), Federico Campiotti (Gabriele), Chiara Campiotti (madre di Gabriele), Ernesto Giorgetti (padre di Fiorello), Sergio Tramonti (padre di Gabriele), Alessio Beninca (fratello di Fiorello), Maria Teresa Spertini (maestra), Luigi Campiotti (Sant'Agostino), Nicola Campiotti (angioletto), Elsa Berardo (bidella), Marisa Occhiuto (direttrice), Benedetto Tudino (padrone del circo), Saskia Colombaioni (Dolores), Lenny Colombaioni (Massimino), Anna Canzi (parrucchiera), Serena Bacilieri (bambina), Samuela Barco (bambina), Nicola Camarda (bambino), Sonia Cassia (bambina), Debora Droghetti (bambina), Luca Entoli (bambino), Pasquale Ferola (bambino), Paola Fidanza (bambina), Claudia Marchesotti (bambina), Alessandro Guglielmin (bambino), Ombretta Mambrini (bambina), Andrea Missaglia (bambino), Giovanni Morlacco (bambino), Sonia Pasquini (bambina), Francesca Piatti (bambina), Marzia Sciascia (bambina), Paolo Sorice (bambino), Monica Sotera (bambina), Gioi Talaio (bambina), Luigi Vanini (bambino), Valentina Zanetti (bambina)
Fotografia/Photography: Carlo Tafani
Musica/Music: Stefano Caprioli
Costumi/Costume Design: Alexandra Toesca
Scene/Scene Design: Antonia Rubeo
Suono/Sound: Alessandro Zanon
Montaggio/Editing: Roberto Missiroli
Produzione/Production: Clemi Cinematografica, Reteitalia
Distribuzione/Distribution: Artisti Associati International
censura: 84994 del 08-09-1989
Trama: Isacco Carlini, figlio di genitori separati, si trasferisce con la mamma a Casciago, un paese in provincia di Varese. La donna incomincia il nuovo lavoro di parrucchiera e Isacco entra nella terza elementare. I bambini del paese hanno i loro piccoli riti ed Isacco tenta di adeguarsi, con l'aiuto di Fiorello, il compagno di classe più vivace che gli ha dimostrato subito simpatia. Egli fa amicizia anche con Gabriele, il primo della classe, che spesso offre ai compagni panini con salsiccia comprati a credito a nome della mamma. Infatti quella di Gabriele è la famiglia "bene" del paese: il padre è medico e la madre aspetta il quinto figlio. L'armonia che regna, però, è solo apparente. A scuola, intanto, c'è il giallo del sapone: uno dei bambini, fin dall'inizio dell'anno, butta le saponette del bagno dalla finestra. A Natale Isacco parte per Venezia, per passare la festa insieme al padre. Inizialmente padre e figlio sono imbarazzati e distanti, ma poi riescono a capirsi; il momento del distacco alla fine è doloroso per entrambi. La scuola ricomincia e Fiorello, Gabriele ed Isacco cercano di scoprire il ladro delle saponette. Un giorno arriva nel paese un circo, in cui Fiorello riesce ad introfularsi con mansioni di assistente. I tre amici così vivono nuove avventure, fanno delle piccole e importanti scoperte. Alla fine dell'anno scolastico arriva l'epilogo per ogni problema: la storia del pane e salsiccia, la voglia di Fiorello di rimanere con il circo, il desiderio di Isacco di incontrare di nuovo suo padre.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information